Category Archives: Velocità, reattività

La valutazione della condizione atletica nel calcio: condizione “necessaria”, ma non “sufficiente” (seconda parte)

Nella prima parte dedicata all’argomento abbiamo visto come non sia lecito attendersi un rapporto tra dose/risposta tra l’allenamento atletico (soprattutto a secco) e performance atletica in partita, ma invece sia necessario un livello minimo (condizione di necessarietà) al fine di

La rapidità del Venerdì (quarta parte)

Continuiamo la rassegna dedicata alle sedute di rapidità “pre-partita”, che solitamente nei settori dilettantistici, corrisponde al Venerdì sera. La prima parte era stata dedicata al razionale della somministrazione di questi mezzi (massima intensità muscolare in regime di rapidità) e alle

Allenamento polifunzionale: corsa, conclusione e tattica individuale

I giocatori A e B partono contemporaneamente eseguendo entrambi degli esercizi coordinativi, rispettivamente agli over bassi e alle scalette, con successivi cambi di direzione ai paletti e attacco alla palla, per condurre poi sino alla sagoma, fintare e concludere a

Esercitazioni di tattica individuale: 1vs1

Due gruppi, di giocatori: A e B partono contemporaneamente con una corsa alla scaletta (coordinazione), stabilendone di volta in volta, le modalità. Giungono in A1 e B1, ed eseguono uno sprint verso il cono centrale in A2 e B2. Comanda

Capacità coordinative e 1vs1

Quattro gruppi di giocatori. I due contendenti A e B partono contemporaneamente con una corsa coordinativa nei cerchi, adeguandola alla loro distanza (differenziazione) e arrivano veloci sul cono centrale in A1 e B1. Si stabilisce chi comanda il movimento, in

Coordinazione e tecnica di base

Il giocatore A parte correndo tra gli over , esegue uno sprint ed arriva in A1; qui attacca la palla la conduce in A2 e scarica (1) su B che nel mentre, ha effettuato uno spostamento in B1 e con

Psicocinetica con pallone e componente tecnica del tiro

Consideriamo tre varianti di esercizio per integrare la rapidità di decisione ed esecuzione del gesto sollecitato da uno stimolo esterno, alla componente tecnica del tiro in porta. Tre giocatori partono in una forma di skip stabilita (calciato, basso, ecc.), sino

Coordinazione e tecnica di base

Il giocatore A parte in conduzione di palla ed effettua uno slalom tra i coni; arrivato in A1 scarica (1) sul compagno B che ha effettuato una corsa tra gli over adattandola alla loro distanza, differenziazione. Sempre B con un

Circuito tecnico coordinativo

Il giocatore A inizia in conduzione ed effettua uno slalom tra i coni, B parte contemporaneamente con una corsa tra i cerchi, adeguandola alla loro distanza (differenziazione della corsa). A giunge in A1 e trasmette palla a B1 (1), che

1 VS 1 con sprint e frenata

I giocatori A e B partono contemporaneamente affrontando rispettivamente un percorso con corsa nei cerchi e una corsa tra gli over bassi, adeguandola alla loro distanza (differenziazione). Successivamente effettuano tre sprint di 5 mt. intervallati da due frenate in uno

1 vs 1 condizionale

I giocatori A e B partono contemporaneamente con uno sprint lanciato di 2 mt. poi affrontano uno sprint massimale di 5 mt., recuperano effettuando skip alla scaletta, cambiano direzione all’altezza del conetto, e attaccano la palla per conquistarla ed effettuare

Polifunzionalità: attività aerobica, capacità coordinative e tiro in porta

I giocatori A e B partono contemporaneamente eseguendo entrambi degli esercizi coordinativi, rispettivamente agli over e alle scalette, con successivi cambi di direzione ai paletti e attacco alla palla, per condurre sino alla sagoma, fintare e concludere a rete di

Il ruolo del preparatore atletico “moderno” nelle squadre dilettantistiche

Con l’avvento del concetto di Potenza Metabolica, si è approfondita la comprensione del modello funzionale del calcio e di conseguenza anche alcuni aspetti dell’allenamento atletico. Malgrado questo, alcuni rami della ricerca scientifica si fossilizzano ancora su elementi che poco si

Tattica individuale: proposta per l’1vs1

4 gruppi; i due contendenti A e B partono contemporaneamente con una corsa coordinativa nei cerchi, adeguandola alla loro distanza (differenziazione) e arrivano veloci sul cono centrale A1 e B1. Si stabilisce chi comanda il movimento, in questo caso A,

Tecnica applicata: 1vs1 e finalizzazione

Esercitazione da svolgere su dimensioni di campo anche ridotte (15 x 15 metri), a seconda della finalità “metabolica” che si vuole raggiungere. Si collocano due piccole porte in prossimità dell’area di rigore dando vita a duelli esercitativi sull’ 1>1 secondo

Esercitazione: coordinazione e tecnica con conclusione

Esercizio atletico, coordinativo, forza; tecnica, passaggio e conclusione; tattico, gioco e mi muovo. Il giocatore blu esegue una variante di skip tra le aste (o scaletta/ladder); successivamente affronta uno slalom ad intensità massimale tra i paletti; si avvicina all’allenatore da

Tecnica di base e condizionale

Esercizio polifunzionale adattabile a tutte le fasce d’età. Il giocatore A inizia in conduzione veloce palla al piede, arriva in A1 e trasmette (1) su B, che controlla e sempre in conduzione veloce, si porta in B1 e scarica sul

Psicocinetica con pallone e componente tecnica del tiro

Consideriamo tre varianti di esercizio per integrare la rapidità di decisione ed esecuzione del gesto sollecitato da uno stimolo esterno, alla componente tecnica del tiro in porta. Tre giocatori partono in una forma di skip stabilita (calciato, basso, ecc.), sino

Circuito tecnico coordinativo

Il giocatore A parte in conduzione ed effettua uno slalom tra i coni, B parte contemporaneamente con una corsa tra i cerchi, adeguandola alla loro distanza (differenziazione della corsa). A giunge in A1 e scarica su B1 (1), che con

Tecnica di base abbinata all’allenamento condizionale

Proposta con tre varianti per l’allenamento atletico col pallone. Il giocatore A esegue una conduzione veloce dal primo al secondo delimitatore, finta (dribbling) sulla sagoma si porta in A1 e scarica (1) su B1 che ha eseguito una corsa (o

Tecnica di base e applicata: tre esercizi

Tre esercizi che toccano elementi di tecnica di base (conduzione, trasmissione, controllo (orientato), tiro in porta e applicata (smarcamento/inserimento senza palla). 1) Il giocatore A inizia in conduzione, trasmette al compagno B (1) che si sposta o a destra o

Tecnica applicata: 2vs2 da metà campo

Si tratta di una variante per l’allenamento tattico del 2>2 attraverso un’esercitazione situazionale che coinvolge anche i portieri. Un gruppo di giocatori si schiera all’altezza del centrocampo coi palloni. Il gruppo dei “difendenti” (inizialmente 6), si prepara come da figura

Polifunzionalità: coordinazione e conclusione

I giocatori A e B effettuano un passaggio a se stessi, facendo passare la palla tra i due cinesini, poi corrono A tra gli over, B a saltare gli ostacoli alti; riprendono palla al di là dei cinesini, conducono e

Polifunzionalità: tecnica di base e capacità condizionali (es. animata)

Esercizio atletico, coordinativo, forza; tecnica, passaggio e conclusione; tattico, gioco e mi muovo. Il giocatore blu esegue una variante di skip tra le aste (o scaletta/ladder); successivamente affronta uno slalom ad intensità massimale tra i paletti; si avvicina all’allenatore da

Migliorare coordinazione e tecnica di base

I giocatori A e B partono contemporaneamente. A, in possesso di palla, esegue uno slalom tra i paletti e conduce in A1, si trova di fronte B1 che ha effettuato una corsa tra gli over (o saltelli), adeguandola alla distanza