Tecnica, coordinazione e aspetto condizionale

Il giocatore A parte palla al piede attraversando i due paletti, fintando sulla sagoma, scarica (1) su B1 che dopo aver effettuato una corsa (o dei saltelli) tra gli over bassi, effettua uno sprint sino al cono poi un altro, con cambio direzione sino ad evitare la sagoma (si smarca) per ricevere (1).

A1 si smarca a sua volta sulla sagoma e riceve il passaggio di ritorno dal compagno B1 (2), che corre (in allungo) in coda ad H, A1 scarica su C1 (3) che ha effettuato una corsa tra i cerchi, che riceve ed effettua uno slalom tra i coni e si porta in C2 per scaricare (4) sul compagno D che dopo aver effettuato una capriola va incontro in D1.

Ricevuta palla D1 corre veloce in guida palla ad effettuare due slalome portarsi in coda al giocatore E, che nel frattempo ha ricominciato con F – H – G. A1 si è portato in coda ad F con un allungo, dopo aver effettuato una corsa (o degli skip) nella scaletta.

N.B. agendo sulle distanze e in funzione di ciò che si vuole allenare l’esercitazione può essere anche condizionale.

TECNICA, COORDINAZIONE E CONDIZIONALE

Materiale occorrente: palloni, paletti, coni, scaletta, over bassi, sagome, materasso, cerchi.

Durata esercizio: 12 minuti

Numero di serie: 2

Recupero: 4 minuti

Numero recuperi: 3

Numero giocatori: 18

Fasce interessate: Esordienti, Giovanissimi, Allievi e Prima squadra

A cura di Nicola Amandonico

ss-logo

Lascia un commento