Gioco AAMS nelle sale scommesse legali in Italia

La storia delle scommesse in Italia è abbastanza recente. Oggi, in tempi di betting online, è anche difficile ricordare di quando i giocatori italiani non potevano scommettere legalmente sugli eventi sportivi. A loro disposizione vi erano i concorsi a pronostico, come il Totocalcio con la famosa schedina e 13 partite di serie A e B da indovinare.

La prima scommessa legale in Italia, risale al 1998, in particolare a una partita dei Mondiali di Francia. L’evento, passato alla storia, come il primo su cui è stato possibile scommettere legalmente, era Italia-Norvegia, finita 1 a 0. Dalla fine degli anni Novanta ad oggi, il settore del betting si è molto evoluto. La svolta si è avuta con il Decreto Direttoriale 128 del 31 maggio 2002, che ha permesso di raccogliere le giocate a distanza. E così dalle scommesse in agenzia si è passati alle scommesse raccolte prima al telefono e poi sul web. Un’ulteriore evoluzione del mondo delle scommesse c’è stata nel 2013, quando sono state introdotte anche sul territorio italiano, le scommesse sugli sport virtuali AAMS.

In Italia ormai si può scommettere su tutto, e anche il betting exchangeè legale. Ma il settore è ben regolamentato, e si può scommettere lecitamente soltanto nelle agenzie presenti sul territorio, e sui siti web, di operatori con regolare concessione AAMS. Le agenzie di scommesse sono locali in cui è possibile scommettere legalmente, in genere hanno il brand di un operatore specifico. Pertanto propongono quote e sistemi di scommesse, stabiliti da tale operatore, a livello nazionale. Sul territorio sono anche presenti dei cornerper le scommesse, ossia dei punti dedicati alle scommesse, all’interno di locali in cui si svolgono altre attività.

In molte localitàil gioco d’azzardo sul territorio è regolato da interventi regionalio comunali. In questi casi viene stabilita una distanza minima delle attività che offrono gioco d’azzardo dai luoghi sensibili. Questa distanza minima, può variare dai 300 agli 800 metri, e riguarda anche le agenzie di scommesse. I luoghi sensibili sono scuole, ospedali, luoghi di culto, luoghi di aggregazione giovanile, ospedali, bancomat, etc.

Scommettere all’interno delle agenzie del territorio è perfettamente legale, a patto che si abbia la maggiore età. Impedire ai minorenni di piazzare delle scommesse nella propria agenzia dovrebbe rientrare tra i doveri dei gestori. Il fatto che questa tipologia di gioco d’azzardo sia legale, è legata alla concessione per operare come bookmaker in possesso degli operatori. Chi riceve una concessione dall’AAMS, viene sottoposto a verifiche controlli continui.L’apertura di agenzie di scommesse in genere viene fatta in regime di franchising. In questo modo chi opera sul territorio lo fa utilizzando la concessione dell’operatore della casa madre. Chiedere una concessione propria all’AAMS, richiederebbe infatti tempi e costi davvero notevoli.

Tra i concessionari che offrono scommesse AAMS presenti in Italia vi sono nomi molto conosciuti al grande pubblico, come ad esempio Lottomatica, Sisal e Snai. Lottomatica ha circa 1500 punti vendita e agenzie dedicate alle scommesse con il nome di “Better”. Snaitech, meglio conosciuta come “Snai”, ha 1600 punti vendita dedicati alla raccolta delle scommesse. Sisal può vantare una rete di bookmaker con il nome di “Sisal Matchpoint” fatta di 500 agenzie e 1000 corner. Tra i nomi più popolari segnaliamo anche Eurobet, presente sul territorio italiano con 900 punti di raccolta.

Tutti questi operatori oltre ad essere molto radicati sul territorio e a permettere tutte le tipologie di scommesse sportive legali in Italia, sono anche presenti sul web. La presenza online dei vari bookmaker è fondamentale, dato che si tratta di un settore che non conosce crisi. Il betting online infatti mostra, nel corso del tempo, una crescita del volume di giocate costante. I dati della raccolta online sono positivi anche quando le scommesse sul territorio mostrano delle flessioni.

Lascia un commento