Che vergogna!

I genitori tifosi nel sostenere i propri figli hanno urlato insulti razzisti contro un ragazzo avversario di colore di appena 12 anni! E’ accaduto a Casier (TV), con la piccola vittima in campo per Caiserdosson che ospitava il Silea in una partita del torneo esordienti.

Quasi a fine gara i genitori dei ragazzini del Silea, hanno incredibilmente inveito contro i piccoli avversari ed in special modo contro il ragazzino di colore con frasi di discriminazione razziale, come riportato dal referto del direttore di gara. La societa’ Silea nel nome del suo ex presidente Dario Liberare smentisce seccamente l’accaduto.

Che l’arbitro abbia sognato tutto?

Lascia un commento