Tag Archive: consigli

  1. Iniziare a correre: tutto quello che il principiante deve sapere

    2 Comments

    Avete finalmente deciso di iniziare a correre ma non sapete come iniziare? Avete già iniziato a correre, ma dopo 5-10’ avete la “lingua fuori”? Vorreste iniziare a fare attività fisica, ma fate più fatica a gestire il tempo a disposizione che a correre 5 Km? Bhè, questo articolo fa proprio per voi! Non ci limiteremo a darvi una semplice tabella per principianti (come ce ne sono altre nel web), ma cercheremo di fornire consigli importanti su tutto quello che gira intorno al mondo della corsa e soprattutto sulla gestione del tempo da dedicare all’attività sportiva. Alla fine del post alcuni link interessanti per approfondire le metodiche legate alla corsa.

    PERCHE’ E’ COSI’ BELLO CORRERE!!!

    benefici corsa principiantiIn un precedente post abbiamo approfondito dal punto di vista scientifico quali siano i benefici fisiologici (che sono veramente importanti) dell’attività sportiva e della corsa. Allo stesso tempo, credo che una delle risposte più frequenti alla domanda “perché corri?” sia “perché mi fa stare bene!”. Per chi non fa regolarmente attività fisica, credo sia difficile comprendere a pieno la frase “perché mi fa stare bene”; questo perché non è solo un fatto di rilevanza scientifica, ma anche di percezione psicofisica di uno stato di benessere pieno e vigoroso. Un giorno un mio collega mi disse di arrivare a fine giornata sempre molto stanco; si convinse di iniziare a correre con regolarità e gradualità, e questo progressivamente lo aiutò ad arrivare meno stanco a fine giornata…meravigliandosi del fatto che il fare fatica lo ha aiutato ad essere meno stanco! L’unico modo per comprendere lo stato di benessere psicofisico e sociale associato alla corsa, è quello di iniziare a correre! Quello che scopriremo nei prossimi 2 paragrafi è che non esistono scuse all’impossibilità nel praticare un’adeguata attività sportiva; inoltre, vi daremo consigli e suggerimenti per implementare al meglio lo sport nella vostra vita. Se invece non sei ancora convinto dei benefici che è in grado di apportare la corsa alla tua vita, ti invitiamo a leggere la revisione su base scientifica apparsa su Sport Fitness Advisor.

    LA VITA E LA CORSA

    nulla-cambia-se-non-cambi-nullaPartiamo dal presupposto principale che l’attività sportiva fa bene, a patto che venga affrontata con la giusta gradualità e in misura adeguata all’idoneità di ognuno! Una volta ottenuta l’idoneità e trovato il programma che più si adatta al proprio livello di allenamento (o livello di “non allenamento”), l’unica cosa che rimane è individuare i momenti della settimana da dedicare alla corsa. Per un principiante, 3 (massimo 4) allenamenti alla settimana sono il compromesso ottimale. Le difficoltà che solitamente un principiante può andare incontro, sono di 3 tipi:

    1. Difficoltà legate al tempo a disposizione per allenarsi
    2. Difficoltà legate alla fatica
    3. Difficoltà legate a timori che solitamente non hanno ragione di esistere: vergogna, pigrizia, paure legate all’età, ecc.

    Qualcuno si identifica con questi tipi di ostacoli? Bene, se continuerete a leggere questo post, vi daremo gli strumenti per superarli!

    DIFFICOLTA’ N° 1: NON RIESCO A TROVARE IL TEMPO PER ALLENARMI

    È comprensibile che esistano momenti della propria vita in cui è difficile trovare il tempo per fare tutto; ma la maggior parte delle volte sono situazioni temporanee, che una volta risolte, non bellezza correrelasciano alcuna scusa! Ricordiamo che 3 sedute di circa 1 ora, sono sufficienti per avere un miglioramento tangibile del proprio stato di benessere, quindi ritagliarsi per 3 volte alla settimana il tempo per allenarsi è possibile!

    Se si è consapevoli (elemento fondamentale) del benessere psicofisico indotto da un regolare allenamento, allora non esistono ostacoli nel prendere questo tipo di scelta….ricordandosi, che ogni buona abitudine, inizia proprio da una SCELTA! Sotto riportiamo alcuni punti fondamentali per realizzare al meglio la propria SCELTA!

    • Affidarsi ad un programma d’allenamento per principianti: ne esistono molteplici su internet, e ne forniamo uno anche noi a fine di questo post. Seguire un programma prestabilito elimina tutti i dubbi e le incertezze di natura metodologica (quanti minuti fare, quanto camminare, quanto correre, ecc.) che possono insorgere a chi non è ancora abituato ad allenarsi con regolarità.
    • Stabilire un obiettivo: questo ovviamente deve essere “realizzabile”. Ad esempio, per un principiante il primo obiettivo potrebbe essere quello di riuscire a seguire pienamente il proprio programma; in un secondo momento potrebbe essere quello di riuscire a correre per 1 ora, ecc. Non riesco a raggiungere il mio obiettivo?…nessun problema, si passa al piano B! Ad esempio, per un principiante che non è riuscito a seguire il proprio programma, è possibile (piano B) cercare un programma più semplice.
    • Trovare il tempo necessario: se si fa fatica a ritagliarsi i propri spazi, è necessario prendere delle decisioni. Il primo aspetto è cercare di capire quali sono gli aspetti, nella propria vita, più importanti e quelli meno importanti della corsa (tenendo in considerazione il benessere che ne deriva). Una volta compreso questo aspetto, è facile capire come tutte le abitudini legate agli aspetti meno importanti della corsa, possono essere tranquillamente eliminate fino a trovare il tempo necessario per correre. Per chi volesse leggere un articolo molto interessante sull’acquisizione delle abitudini, vi consiglio questo post di Andrea Giuliodori.
    • Ottimizzare il tempo delle attività giornaliere: è evidente che il saper organizzare al meglio i propri impegni facilita la ricerca dei momenti da dedicare allo sport.
    • Regola dei 30 giorni: prima di avere un’idea se la propria SCELTA (o insieme di scelte) è stata o meno corretta, aspettare almeno 30 giorni! Dopo un mese di “prova” avrete le idee più chiare!
    • La prova dei 90 giorni: è il tempo medio necessario affinchè un’abitudine venga consolidata nel proprio stile di vita. Questo tempo vale soprattutto per chi ha tempo di allenarsi alla mattina presto o alla sera. Cambiare le proprie abitudini riguardanti il sonno richiede diverso tempo; bisogna quindi essere consapevoli che chi si allena in orari poco usuali possa richiedere qualche mese affinchè questa abitudine diventi consolidata e non risulti un “peso” nel proprio stile di vita. Ne vale la pena?…dopo 90 giorni saprete darvi una risposta!

    infografica corsa principianti

    DIFFICOLTA’ N° 2: FACCIO TALMENTE TANTA FATICA A CORRERE, CHE DOPO DUE MINUTI DEVO FERMARMI!

    Non ci stancheremo mai di dire che la prima cosa da fare quando si decide di fare sport dovrebbe essere quella di fare una visita di idoneità a tale scopo. Per esperienza personale l’ideale sarebbe farsela prescrivere dal proprio medico presso un Medico dello fallimentoSport che sia anche Cardiologo. Ovviamente l’idoneità deve essere non solo di natura cardiovascolare, ma anche di natura Ortopedica; ad esempio, chi è in evidente sovrappeso (ma idoneo) può iniziare facendo un paio di mesi di solo cammino a passo svelto e bici, per poi passare ai programmi più semplici come il Couch to 5 Km (dal divano a 5 Km di Corsa). Ricordiamo che tutti i programmi per principianti prevedono l’alternanza di fasi di cammino a fasi di corsa, proprio per evitare di doversi fermare dopo pochi minuti di attività. L’incremento del carico (cioè di difficoltà) in questi programmi è estremamente graduale, perché per un sedentario, il correre rappresenta già un esercizio di resistenza, forza e velocità (contrariamente ad un runner che deve variare i parametri della seduta per allenare anche solo una di queste qualità). Se un programma è troppo difficile, allora si opta per uno più semplice; quindi si può accettare tranquillamente di aver sbagliato la scelta del programma, ma non di aver fatto la scelta sbagliata nel fare sport!

    DIFFICOLTA’ N° 3: TIMORI DOVUTI ALLA PIGRIZIA, DOVUTI ALL’ETA’, ECC.

    Riportiamo sotto la definizione di Pigrizia:

    è la mancanza di determinazione nel compiere un’azione di cui si riconosce l’importanza.

    corsa motivazioneÈ ovvio che non c’è bisogno di fare ulteriori commenti. Quello che non si deve confondere è la “pigrizia” con la “stanchezza”; non è raro che un sedentario arrivi stanco a fine giornata, a seguito di fattori maggiormente legati allo stress mentale piuttosto che fisico. Correre 3-4 volte a settimana vedrete che vi farà sentire meno stanchi, perché uno degli adattamenti all’attività fisica è proprio il miglioramento della capacità di fronteggiare la stanchezza e lo stress.

    Gli ostacoli legati all’età possono insorgere dopo i 50 anni per una perdita di forza muscolare dovuto a fattori anagrafici; proprio per questo continuiamo a ribadire l’importanza dell’idoneità fornita da personale medico qualificato in materia. Se inizialmente non si ha l’idoneità per correre, è consigliabile chiedere se è possibile camminare o usare la bici (e a che intensità); dopo un anno (o 6 mesi) sarà possibile effettuare un’altra visita per valutare se dopo questo periodo i presupposti sono cambiati ed è possibile iniziare a correre. Ricordiamo che se si ha la costanza per fare un’attività fisica adeguata e graduale, sono poche le variabili mediche che nel tempo possono negare ad un soggetto l’idoneità a correre. Se non si potrà correre, si potrà avere l’idoneità a camminare, o andare in bici….attività piacevoli ed efficaci tanto quanto la corsa!

    accettare-che-non-sono-pazzo

    ISTRUZIONI PER L’USO

    Gradualità e semplicità sono le parole chiave di un programma di corsa per principianti. Sotto riportiamo alcuni consigli per ottimizzare al meglio l’approccio in base alle variabili che possono insorgere durante l’effettuazione del programma.

    • Dolori, dolorini e doloretti: non necessariamente un fastidio muscolare/articolare è indice di infortunio. Per un sedentario, soprattutto dopo le prime sedute è possibile (anche se il programma è estremamente graduale) avere qualche fastidio muscolare; quello che è importante, è il passare alla seduta successiva, solo quando tale fastidio è completamente passato. L’alternativa (in caso di fastidio) è sostituire la seduta di corsa con una di solo cammino. Ciò faciliterà (in quanto l’azione muscolare del cammino è inferiore rispetto alla corsa) la circolazione e la rigenerazione dei tessuti.
    • Stretching: l’utilità dello stretching è proporzionale alle rigidità muscolari che si hanno. A mio parere, per un runner principiante vale la pena farlo nei momenti (sopratutto a fine allenamento o al limite dopo il riscaldamento) in cui si sente la muscolatura irrigidita.
    • Terreno su cui correre: in un recente studio, è stato visto come il “ruotare” le scarpe che si usano a correre (cioè non usare sempre le stesse) riduce il rischio di infortunio. Ciò avviene perché le scarpe hanno una certa influenza sul tipo di appoggio, e di conseguenza, cambiare questa variabile riduce lo stress sulle stesse componenti anatomiche. Ovviamente per variare il tipo di appoggio non è necessario cambiare il tipo di calzature, ma è sufficiente correre su terreni diversi e (quando possibile) anche su pendenze diverse.
    • Cosa mangiare prima e dopo: ti rimandiamo al nostro post sulle domande più frequenti sull’alimentazione per approfondire l’argomento. In ogni modo, è sufficiente comprendere come prima di correre sia essenziale aver terminato la digestione e che dopo l’allenamento il primo obiettivo dovrebbe essere quello di reidratarsi in maniera adeguata.
    • L’iscrizione in una società podistica: le manifestazioni podistiche si dividono in “agonistiche” (per chi è tesserato FIDAL o presso un altro Ente riconosciuto; necessariamente con idoneità agonistica) e “non competitive” (aperte a tutti). Indipendentemente dal grado di competitività di ognuno, il prendere parte a queste manifestazioni aiuta molto a vivere il rapporto con la corsa con estremo entusiasmo e convivialità. Ad esempio, il nostro gruppo sportivo (GS Toccalmatto), è presente in tutte le manifestazioni del nostro territorio facendo da collante per l’entusiasmo e la socialità di tutti i nostri tesserati. Consigliato a tutti i runner di iscriversi ad una società podistica!
    • Correre al caldo: nel periodo estivo viene solitamente
      correre-neveconsigliato di correre nelle ore più fresche del giorno. In aggiunta (per ridurre la sensazione di calore) viene consigliato di indossare abiti chiari e leggeri, bagnarsi la testa se la sensazione di caldo è elevata, bere molto e a piccoli sorsi, correre in zone all’ombra, proteggersi dalle radiazioni solari e (se si è agonisti) ridurre le aspettative di performance. Potete approfondire l’argomento leggendo il nostro post dedicato al correre al caldo.
    • Correre al freddo: in linea teorica i capi d’allenamento moderni (se adeguati) evitano che il freddo diventi un limite per chi corre. L’unico limite, a mio parere è dato dal ghiaccio; per evitare di scivolare, consiglio sempre di correre nelle ore del giorno in cui a terra non c’è ghiaccio. Per il rapporto qualità prezzo degli indumenti ed accessori, molto potete trovare da Decathlon e Sportshoes. Il primo offre prodotti propri con i prezzi più bassi ma di buona qualità; Sportshoes invece propone capi di marca, ma a prezzi estremamente convenienti, sopratutto nella sezione dedicata alle promozioni.
    • Idee regalo: potrà capitare di dover e voler fare un regalo ad un amico o familiare appassionato di running. In questo caso, fa per voi il nostro post dedicato alle idee regalo.

    IL NOSTRO PROGRAMMA

    Una volta ottenuta l’idoneità a correre, è il momento di iniziare! Ricordati che il programma è strutturato per essere tarato sulle caratteristiche di ogni soggetto: per questo motivo, la progressione che proponiamo sotto, può essere “aggiustata” (poi spiegheremo come) per rendere il programma alla portata di tutti i soggetti idonei.

    RISCALDAMENTO: partiamo con una parte fondamentale dell’allenamento, grazie al quale si prepara l’organismo alla fase più importante della seduta. Per un principiante, l’ideale sono 5-10’ di camminata (progressivamente a passo svelto), per poi iniziare la parte di corsa che vediamo sotto.

    SEDUTE: il nostro programma è strutturato in 3 allenamenti settimanali, con almeno 1 giorno di riposo tra ogni seduta. Il passaggio alla settimana successiva, va fatto solo se si riesce a “fare con margine” tutte le sedute della settimana in corso. Cosa significa “fare con margine”? Significa finire le sedute avendo ancora energie per proseguire. Se si finisce invece affaticati (al limite), non è un problema; in questo caso, la settimana successiva si ripropone lo stesso programma, per dare la possibilità al proprio organismo di adattarsi al meglio allo step che si sta compiendo. Quello che consiglio, è il variare il più possibile i percorsi, in maniera tale che se anche si effettuerà lo stesso programma, si avrà comunque l’impressione di aver fatto un allenamento meno monotono!

    Settimana introduttiva: la settimana introduttiva la consiglio soprattutto a chi non ha mai corso. Malgrado le prime sedute di corsa siano particolarmente semplici, è possibile, per chi non ha mai corso, sentire un po’ di affaticamento muscolare i giorni successivi, per il fatto di non aver mai abituato i muscoli a tale sforzo. Questa settimana consiste in 4 sedute (una di 40’, una di 50’ e due di 60’) di cammino a passo svelto; queste sedute contribuiranno a dare un minimo di resistenza muscolare locale, utile per smaltire le prime sedute di corsa. Se invece si ha già corso nei giorni che precedono l’inizio del nostro programma, allora si può saltare questa settimana.

    Nell’immagine sotto, potete vedere il nostro programma; nel caso in cui volessi stamparlo, potete scaricarlo in versione-pdf-a-colori e in bianco-e-nero.

    tabella corsa principianti

    CONCLUSIONI E CONSIGLI FINALI

    Chiudiamo con un consiglio fondamentale, relativo alla velocità alla quale correre le varie sedute. Visto che i primi obiettivi saranno quelli di riuscire a portare a termine correttamente le sedute è importante tenere una velocità che consenta di raggiungere tale scopo. L’errore da evitare è quello di partire troppo forte, con il rischio di esaurire precocemente le riserve energetiche.

    star-trekNon sei un principiante, ma non riesci a correre ancora per 1 ora? Prova a partire da un punto intermedio della tabella; l’ho divisa in 3 settori colorati proprio per facilitare la comprensione delle difficoltà.

    Altre letture: sotto riportiamo i link di alcuni nostri articoli che possono interessare ai principianti, soprattutto una volta raggiunto l’obiettivo di correre per 1 ora.

    Puoi trovare l’indice di tutti gli altri nostri post ed articoli sulla corsa, nella nostra pagina dedicata al Running.

    Autore dell’articolo: Melli Luca, Istruttore di Atletica leggera GS Toccalmatto.

  2. I consigli per il fantacalcio dal 23/11/2013 al 25/11/2013

    Leave a Comment

    Finalmente la sosta per le nazionali è passata e ritorna anche questa settimana il nostro amatissimo gioco del fantacalcio.Questo periodo di riposo ha permesso a molti giocatori di poter recuperare dai propri infortuni come ad esempio El Sharawy ma soprattutto Mario Gomez sul quale moltissimi fantallenatori avevano puntato all’inizio del campionato ottenendo poco o niente fino ad adesso.senza ulteriori perdite di tempo andiamo ad analizzare le singole partite:

    Hellas Verona-Chievo Verona (Sabato 23/11/2013 ore 18.00)

    DA SCHIERARE: Luca Toni, il bomber modenese sta vivendo una seconda giovinezza nella speranza di essere convocato da Prandelli per il mondiale brasiliano.Nei derby l’esperienza è importantissima e lui ne ha quasi da vendere;Sergio Pellissier, il nuovo mister Corini ha detto che si affiderà alla vecchia guardia per risalire la classifica e chi meglio del capitano è chiamato a guidare la squadra nel derby della sua città.

    DA EVITARE: Fabrizio Cacciatore, è sicuramente una delle sorprese della squadra ma la sua foga potrebbe portarlo a commettere degli errori in una partita molto sentita e delicata dove il sangue freddo conta molto;Dario Dainelli, al rientro dopo un lungo infortunio se la vedrà con il suo ex compagno di squadra Luca Toni che sta attraversando un eccellente momento di forma.
    Milan-Genoa (Sabato 23/11/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Kakà, l’asso brasiliano potrebbe essere spostato nella posizione di playmaker che potrebbe garantirgli ancora tanti anni di ottima carriera visto che il cambio passo non è più quello di una volta ma la tecina sopraffina è sicuramente intatta; Mattia Perin, azzardiamo col giovane e promettente portiere che potrebbe subire diversi reti ma che siamo convinti farà numerose parate prima di un eventuale
    DA EVITARE: Sulley Muntari, il centrocampista rossonero sembrava essere entrato in forma quando aveva segnato l’inutile doppietta allo Juventus Stadium, ma le ultime prestazioni hanno fatto un pò ricredere chi credeva che il ghanese potesse diventare uno dei cardini della formazione di Allegri;Francelino Matuzalem, è uno dei giocatori preferiti da Gasperini ma potrebbe soffrire la qualità del centrocampo rossonero che potrebbe farlo innervosire.
    Napoli-Parma (Sabato 23/11/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Dries Mertens, una delle maggiori sorprese della squadra di Benitez, sta impressionando per velocità e qualità, anche in nazionale ha mostrato di essere in gran forma, contro la Colombia ha fatto due azioni personali eccellenti culminate in un clamoroso palo; Antonio Cassano, nello stadio che fu di Maradona il fantasista barese si esalterà sicuramente e cercherà di colpire la lenta retroguardia partenopea.
    DA EVITARE: Pablo Armero, il terzino colombiano è chiamato da un po di tempo a sostituire l’infortunato connazionale Zuniga, ma al momento sono molti i rimpianti, non sta certamente sfruttando l’occasione al meglio;Amauri, il centravanti brasiliano è probabilmente una delle maggiori delusioni di quest’inizio campionato, al San Paolo non avrà vita facile.
    Udinese-Fiorentina (Domenica 23/11/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Luis Muriel, l’avanti colombiano è chiamato a riscattare il parzialmente deludente inizio di stagione, visto che quest’anno in molti aspettano il definitivo salto di qualità; Giuseppe Rossi, il centravanti ha effettuato una grande partenza e questa settimana è rientrato in nazionale andando anche a segno nell’amichevole contro la Nigeria, cercherà di far continuare il suo magic-moment.
    DA EVITARE: Thomas Heurtaux, sembrava destinato a sostituire degnamente Benatia ma sta un pò deludendo le attese, e Domenica avrà di fronte un Giuseppe Rossi in formissima; Stefan Savic, il centralone montenegrino potrebbe soffrire la velocità degli attacanti friuliani.
    Sassuolo-Atalanta (Domenica 23/11/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Gaetano Berardi, sulle ali dell’entusiasmo scommettiamo sul talento neroverde che dopo la tripletta di Marassi contro la Sampdoria ha segnato il gol decisivo che ha determinato il pareggio della squadra all’Olimpico contro la Roma; Luca Cigarini, il cervello della squadra orobica sta giocando ad alti livelli e sta cercando di entrare nel giro della nazionale come vice-Pirlo.Sempre molto pericoloso sui calci piazzati.
    DA EVITARE: Ezequiel Schelotto, il laterale argentino è al rientro dall’infortunio e potrebbe soffrire la non ottimale condizione e sopratutto la mancanza del ritmo partita; Giacomo Bonaventura, idem per il fantasista bergamasco che rientra dopo un lungo stop, tra l’altro fino ad oggi sta giocando molto al di sotto del livello mostrato l’anno scorso che lo aveva portato anche ad essere convocato in nazionale.
    Sampdoria-Lazio (Domenica 23/11/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Manolo Gabbiadini, il giovane attacante è chiamato a guidare la sua squadra fuori da una situazione delicata, dopo un ottimo inizio è in evidente calo nelle ultime giornate ma la squadra blucerchiata ha bisogno dei suoi gol per raggiungere la salvezza; Antonio Candreva, il forte centrocampista biancoceleste è in formissima come dimostrato dalle buone prestazioni fornite in nazionale dove sta ottenendo un ruolo sempre più importante nel gruppo di Prandelli.

    DA EVITARE: Andrea Costa, il laterale mancino verrà schierato dal neo-allenatore Mihajlovic come quarto di sinistra della difesa a quattro, faticherà a dimenticare la partitaccia contro il Sassuolo; Keita, il giovane attacante a cui Petkovic affida un importante ruolo, la giovana età e l’inseperienza potrebbe prevalere in una delicata trasferta come quella di Marassi.

    Livorno-Juventus (Domenica 23/11/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Andrea Luci, il capitano labronico è sempre l’ultimo a mollare e Domenica dovrà lottare e soffrire molto contro i campioni d’Italia ma darà tutto quello che ha in mezzo al campo; Paul Pogba, il fortissimo centrocampista bianconero sta disputando la stagione della definitiva consacrazione, ottenendo il posto da titolare sia nella Juventus che nella nazionale francese con la quale ha ottenuto il pass per Brasile 2014 rimontando in settimana l’Ucraina, è sicuramente in un momento straordinario.
    DA EVITARE: Innocent Emeghara, il centravanti nigeriano naturalizzato svizzero sarà chiamato a sostituire bomber Paulinho assente per squalifica.Il compito sarà arduo sia per la forza della difesa bianconera sia per le prestazioni deludenti che ha fornito finora soprattutto nelle ultime giornate, ha difatti perso il posto da seconda punta che è passato al giovane Siligardi; Simone Padoin, il jolly di Conte sarà chiamato a sostituire gli infortunati Lichtsteiner e Isla, sicuramente la mancanza di minuti e ritmo partita si farà sentire.
    Torino-Catania (Domenica 23/11/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Ciro Immobile, il giovane attacante granata dopo un inizio stentato sta trovando la via del gol con una discreta continuità.Ha difatti segnato sia nella trasferta di Livorno che in quella di Cagliari.I suoi tifosi aspettano un gol anche nello stadio Olimpico e questa è sicuramente un ottima occasione; Gino Peruzzi, il laterale destro argentino è al debutto dopo il lungo infortunio che non gli ha ancora permesso di scendere in campo con la squadra siciliana.Gli etnei si aspettano molto da questo prospetto che è definito come l’erede di Javier Zanetti.
    DA EVITARE: Matteo Darmian, il laterale destro della formazione di Ventura sembra l’anello debole della squadra, difatti molti gol ed occasioni nascono proprio dal suo lato, non convince; Maxi Lopez, l’infortunio di Bergessio gli ha aperto le porte della formazione titolare ed ha subito sfruttato l’occasione segnando il rigore decisivo nella vittoria al Massimino contro l’Udinese, Le vicende extra-calcistiche e le chiacchere di queste settimane potrebbero però condizionarlo.
    Bologna-Inter (Domenica 23/11/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Rolando Bianchi, il gol segnato all’Atalante dovrebbe aver sbloccato il bomber che stava deludendo i tifosi rossoblù.Lui ha dichiarato di aver avuto diversi guai fisici che non gli hanno permesso di esprimersi al meglio, se questi sono veramente alle spalle ci aspettiamo tanti gol dal bomber che verrà innescato da capitan Diamanti; Rodrigo Palacio, l’attaccante argentino è sempre micidiale, in particolar modo in trasferta quando gli avversari si sbilanciano e lasciano un pò di campo che viene immediatamente sfruttato da “El Trenza”.
    DA EVITARE: Diego Fernando Perez,il centrocampista tornato all’ultimo momento non è ancora riuscito a trovare la forma migliore e sta facendo molto fatica, gli anni iniziano a farsi sentire; Fredy Guarin, il centrocampista colombiano sta giocando a corrente alternata anche se fino ad oggi hanno prevalso le prestazioni negative, sembra non riuscire ad integrarsi negli schemi di Mazzarri.
    Roma-Cagliari (Lunedì 24/11/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Miralem Pjanic, il forte centrocampista bosniaco sta finalmente mettendo in mostra tutto il suo valore con continuità, cosa gli era sempre mancata.Ha preso per mano la squadra dopo l’infortunio di Totti e proprio l’assenza del capitano gli consentirà di tirare tutti i calci piazzati della squadra capitolina; Victor Ibarbo, l’attaccante colombiano ha segnato un gran gol in Belgio con la sua nazionale, e potrebbe sfruttare la sua velocità negli spazi che inevitabilmente la squadra di casa lascerà agli avanti sardi.
    DA EVITARE: Federico Balzaretti, dopo il gol segnato nel derby e la conseguente convocazione in nazionale, sembrava di rivedre il Balzaretti dei tempi migliori, ma le ultime deludenti prestazioni hanno mostrato di nuovo il deludente giocatore dell’anno scorso.Ha perso anche la nazionale venendo sostituito da Criscito; Luca Rossettini, il centrale sardo non sta giocando bene ma ha la fortuna che il suo naturale sostituo Ariaudo ha grossi problemi con la società relativi al rinnovo del contratto.Lunedì sera soffrirà sicuramente la velocità e l’imprevedibilità degli attaccanti

  3. I consigli per il fantacalcio dal 26/10 al 27/10/2013

    Leave a Comment

    Buon giorno e un bentornato a tutti i fantallenatori, l’ultima giornata di campionato è stata molto ricca di gol ma anche di spiacevoli sorprese come l’infortunio che fermerà capitan Totti per almeno un mese, mettendo in difficoltà tutti quelli che avevano puntato forte su di lui.
    Ma senza perdere altro tempo passiamo subito alla prossima giornata di campionato che si aprirà Sabato alle ore 18.00 con la partita Sampdoria-Atalanta per poi chiudersi col posticipo della Domenica sera che si disputerà all’Olimpico di Roma tra Lazio e Genoa.fantacalcio
    Sampdoria-Atalanta (Sabato 26/10/2013 ore 18.00)
    DA SCHIERARE: Lorenzo De Silvestri, il laterale destro sta fornendo ottime prestazioni per potersi garantire un posto tra i 23 nazionali che andranno in Brasile.Domenica se la vedrà o con Del Grosso o con Brivio che non sono assolutamente alla sua altezza soprattutto dal punto di vista fisico;German Denis, el Tanque dopo essersi sbloccato sembra non fermarsi più, sta attraversando un momento di forma psico-fisica eccezionale.
    DA EVITARE: Nenad Krsticic, il giovane centrocampista ha quest’anno l’occasione della vita visto che Delio Rossi gli ha affidato le chiavi del gioco blucerchiato, ma finora ha sicuramente deluso sia la squadra che i fantallenatori che si aspettavano voti migliori e forse anche qualche bonus; Maxi Moralez, sembrava essere tornato quello della prima sorprendente stagione ma purtroppo già Domenica ha dimostrato la regressione che ha imboccato a partire dall’ultima stagione.
    Inter-Verona (Sabato 26/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Rodrigo Palacio, il vero top player della squadra di Mazzarri come ha dimostrato la doppietta realizzata nell’ultima partita di Torino.Potrebbe sfruttare l’anello debole della squadra scaligera che è rappresentato dai centrali di difesa;Juan Iturbe, il fantasista argentino, se vuol fare il salto di qualità, deve dimostrare il suo talento anche contro le grandi squadre, quale occasione migliore della partita alla scala del calcio?.
    DA EVITARE:Esteban Cambiasso, el Cuchu dopo un sorprendente inizio sembra essere un pò in calo fisicamente e Domenica se la vedrà col dinamico centrocampo gialloblù che potrebbe metterlo molto in difficoltà;Vangelis Moras, al rientro dall’infortunio potrebbe pagare a caro prezzo la mancanza di condizione.
    Napoli-Torino (Domenica 27/10/2013 ore 12.30)
    DA SCHIERARE: Josè Maria Callejon, lo spagnolo sarà sicuramente gasato a mille per il goal segnato a Marsiglia e potrebbe così continuare il suo buon momento di forma; Danilo D’Ambrosio, l’esterno di origine campane cercherà sicuramente di ben figurare vicino alla sua terra di origine anche perchè le voci di mercato lo accostano proprio alla squadra di De Laurentis.
    DA EVITARE: Pablo Armero, il sostituto dell’infortunato Zuniga non sta certamente sfruttando l’occasione visto che sta fornendo prestazioni al di sotto della sufficienza; Daniele Padelli, il portiere è sembrato molto incerto nell’ultima partita col Milan, purtroppo per lui sono previsti molti gol al San Paolo.
    Bologna-Livorno (Domenica 27/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Alessandro Diamanti, il grande ex della partita dovrà prendere per mano la sua squadra e portarla fuori da una situazione che sta diventando sempre più pericolosa; Luca Siligardi, il gioiellino di scuola Inter si è finalmente sbloccato Domenica al Picchi contro la Sampdoria e sembra proprio che mister Nicola gli voglia dare fiducia, dovrà sfruttare l’occasione per superare Emeghara nelle gerarchie.
    DA EVITARE: Petr Cech, il terzino della nazionale ceca sta molto deludendo in questo inizio di campionato e forse si capisce anche il motivo per cui un titolare di una buona nazionale europea sia sbarcato a Bologna; Andrea Luci, il capitano potrebbe essere condizionato dal grave errore commesso all’ultimo minuto nella sfida contro la Sampdoria, ha difatti causato il rigore che ha condannato la squadra labronica alla sconfitta in un importante scontro diretto.
    Catania-Sassuolo (Domenica 27/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Gonzalo Bergessio, il bomber etneo si è finalmente sbloccato e cercherà con la sua esperienza di continuare la sua striscia positiva contro il modesto Sassuolo; Antonio Floro Flores, il goal segnato al Bologna lo ha sicuramente galvanizzato e soprattutto gli dà la certezza di aver scavalcato Zaza nelle gerarchie di Di Francesco.
    DA EVITARE: Panagiotis Tachtsidis, il giovane centrocampista greco sta buttando all’aria la grande possibilità di affermarsi nel massimo campionato italiano giocando al di sotto delle aspettative; Ezequiel Schelotto, l’esterno argentino sta deludendo chi sperava che potesse riproporsi ai buoni livelli che lo avevano portato addiritura alla convocazione in nazionale.
    Parma-Milan (Domenica 27/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Antonio Cassano, il talento barese sembra aver trovato una condizione fisica come dimostrato dall’ultima partita giocata a Verona. Cercherà sicuramente di farsi rimpiangere da una delle sue ex squadre; Riccardo Montolivo, il nuovo capitano ha dimostrato contro il Barcellona di attraversare un buon momento di forma e cercherà di andare anche in rete visto che il centrocampo ducale sembra soffrire gli inserimenti.
    DA EVITARE: Alessandro Lucarelli, il capitano della squadra di Donadoni è perennemente ammonito e sempre molto nervoso potrebbe soffrire la velocità e l’imprevedibilità di Robinho; Cristian Zapata, il centrale colombiano sembra proprio essere l’anello debole della squadra di Allegri e anche contro il Barcellona ha mostrato tutte le sue difficoltà.
    Udinese-Roma (Domenica 27/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Andrea Lazzari, il centrocampista mancino è sembrato uno dei più in palla Sabato a San Siro e Domenica cercherà di colpire i giallorossi con la sua arma che è il tiro dalla distanza; Adem Ljajic, l’avanti serbo ha finalmente la grande occasione di dimostrare che può essere titolare in questa ambiziosa squadra visto che Gervinho si è infortunato, non deve sprecare quest’occasione.
    DA EVITARE: Luis Muriel, quello che dovrebbe essere un nuovo top player sembra proprio in difficoltà soprattutto fisiche come dimostrato nelle ultime deludenti prestazioni, come a San Siro dove è entrato nel secondo tempo e lo si è solo notato per un’ottima occasione sprecata; Alessandro Florenzi, il giovane centrocampista è stato sicuramente protagonista di un ottimo inizio di campionato ma già contro il Napoli è parso un pò in difficoltà, è in naturale calo di condizione fisica.
    Chievo-Fiorentina (Domenica 27/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Sergio Pellissier, l’esperto centravanti sarà chiamato in causa per l’ennesima volta per cercare di far uscire dalla brutta classifica che occupa la sua squadra; Joaquin, il goal segnato alla Juventus lo avrà sicuramente galvanizzato, cercherà di continuare il buon momento di forma.
    DA EVITARE: Luca Rigoni, il centrocampista clivense sta giocando al di sotto delle prestazioni offerte nella passata stagione ed è anche spesso ammonito; Juan Cuadrado, il pedalino colombiano potrebbe essere condizionato dal grave errore commesso contro la Juventus che ha provocato il goal di Pogba.
    Juventus-Genoa (Domenica 27/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Arturo Vidal, il centrocampista cileno cercherà di far dimenticare il ritardo del rientro dalla nazionale della scorsa settimana che gli è costata la panchina al Franchi di Firenze; Juraj Kucka, il centrocampista non ha iniziato benissimo il campionato ma proverà a fare una gran partita in uno stadio importante come lo Juventus Stadium.
    DA EVITARE: Kwadwo Asamoah, il laterale ghanese è sembrato in grosse difficoltà a Firenze; Alberto Gilardino, il centravanti biellese difficilmente riuscirà a segnare alla retroguardia bianconera che sarà attenta soprattutto a non prendere gol dopo le pesanti critiche subite in seguito alla sconfitta del Franchi.
    Lazio-Cagliari (Domenica 27/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Miroslav Klose, il centravanti è finalmente al rientro e dovrà portare la sua squadra fuori da questo brutto periodo di crisi che sta attraversando; Victor Ibarbo, l’avanti colombiano sfrutterà i probabili spazi che la difesa biancoceleste lascerà nel tentativo di vincere la partita.
    DA EVITARE: Lorik Cana, essendo piuttosto lento potrebbe soffrire la velocità degli attacanti sardi; Luca Rossettini, il rientro di Klose non è sicuramente una buona notizia per il centrale della squadra sarda che potrebbe pagare prezzo l’esperienza e la qualita del bomber tedesco.
    Anche per questa settimana abbiamo finito non mi resta che augurare un grosso in bocca al lupo a tutti i fantallenatori e ci risentiamo Martedì visto che c’è il turno infrasettimanale

    Guido Marco

  4. I consigli per il fantacalcio dal 18-10 AL 20-10-2013

    Leave a Comment

    Un bentornato a tutti i fantallenatori, finalmente la Domenica senza il nostro gioco preferito è ormai alle spalle e finalmente possiamo tornare ai nostri fantacampionati.La prossima giornata presenta diverse partite d’alta classifica, tra le quali Fiorentina-Juventus e Roma-Napoli, attenti a quest’ultima che si giocherà in anticipo Venerdì alle 20.45.
    Senza perdere altro tempo andiamo subito ad analizzare ogni singola partita:
    Roma-Napoli (Venerdi 18/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Francesco Totti, il capitano giallorosso sta attraversando un periodo di forma eccezionale e, anche quando non segna, sa essere decisivo con i suoi voti e i suoi assist.Ha giovato sicuramente della sosta per ricaricare le batterie; Marek Hamsik,il fuoriclasse partenopeo ha saltato gli impegni con la sua Slovacchia poichè era già fuori dalla lotta per i playoff e sicuramente il riposo delle due settimane lo farà presentare all’Olimpico in grandi condizioni.
    DA EVITARE: Gervinho, rischio mettendo l’uomo che è probabilmente più in forma ma, secondo me, il doppio impegno con la Costa d’Avorio, i lunghi viaggi potrebbero minare la condizione della sorpresa di questo inizio di campionato; Raul Albiol, il centrale spagnolo sarà rischiato anche se non è al massimo della forma e in big match come questo la condizione approsimativa potrebbe essere pagata a caro prezzo.
    Cagliari-Catania (Sabato 19/10/2013 ore 18.00)
    DA SCHIERARE: Radja Naingollan, il forte centrocampista belga ha iniziato nel migliore dei modi il campionato e potrebbe sicuramente continuare la sua striscia positiva contro la squadra etnea che ha nel centrocampo il suo punto debole; Pablo Barrientos, il “Pitu” è sicuramente l’uomo più pericoloso rimasto a Catania ed è già stato decisivo più di una volta soprattutto in trasferta.
    DA EVITARE: Nicola Murru, il giovane laterale mancino se la vedrà proprio contro Barrientos e potrebbe soffrire molto la velocità e la tecnica del “Pitu”; Nicola Legrottaglie, il centrale etneo, come tutta la squadra,aveva disputato un ottimo campionato ma quest’anno sta pagando a caro prezzo gli anni che avanzano come dimostra anche lo sfortunato autogoal causato al Massimino contro il Genoa
    Milan-Udinese (Sabato 19/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE:Sulley Muntari il centrocampista ghanese ha realizzato una bella ma inutile doppietta allo Juventus Stadium, si è ripetuto anche in settimana con la sua nazionale con la quale ha realizzato un rigore, chissà che il momento fortunato non continui anche contro l’Udinese; Dusan Basta, il laterale serbo è reduce da una super prestazione in nazionale con la sua Serbia, cercherà di sfondare il lato sinistro del Milan che è sempre molto perforabile.fantacalcio
    DA EVITARE: Cristian Zaccardo, l’ex campione del mondo, da quando si è trasferito alla squadra rossonera ha collezionato 2 presenze mostrando molte difficoltà anche nell’amichevole infrasettimanale col Caen, la mancanza di continuità lo sta condizionando in negativo; Gabriel Silva, l’esterno brasiliano sembrava essere giunto alla definitiva consacrazione ma in questo inizio di campionato sta molto deludendo soprattutto i fantallenatori che avevano puntato molto su di lui.
    Atalanta-Lazio (Domenica 20/10/2013 ore 12.30)
    DA SCHIERARE: German Denis, “el Tanque” dopo un inizio in sordina, ma dopo essersi sbloccato sembra aver ritrovato la via del gol con continuità e potrebbe far male anche alla retroguardia biancoceleste che si sta mostrando molto più fragile rispetto allo scorso campionato; Antonio Candreva, il talentuoso laterale ha iniziato il torneo nel migliore dei modi, assicurandosi anche un posto fisso nella nazionale di Prandelli, la sua velocità potrebbe mettere in difficoltà la lenta difesa orobica.
    DA EVITARE: Davide Brivio, il laterale mancino ha strappato il posto al più quotato Del Grosso ma Domenica dovrà vedersela con un velocissimo Candreva che potrebbe metterlo seriamente in difficoltà; Ederson, il fantasista brasiliano quest’anno sta giocando sempre più però ha mostrato molte difficoltà soprattutto in trasferta dove fatica a trovare spazi per esprimere tutta la sua qualità.
    Livorno-Sampdoria (Domenica 20/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Paulinho, il bomber brasiliano, pur giocando discretamente, è a secco da qualche giornata, oggi cercherà in tutti i modi di tornare alla rete; Eder, l’avanti brasiliano è rientrato nell’ultima giornata di campionato da un infortunio realizzando all’ultimo minuto un rigore importante.La sosta per le nazionali gli ha permesso di tornare ad una buona condizione e con la sua velocità potrebbe creare molti pericoli alla retroguardia labronica.
    DA EVITARE: Ibrahima Mbaye, il laterale sinistro della squadra guidata da Nicola se la vedrà contro De Silvestri,che sta attraversando un ottimo momento di forma culminato con la presenza da titolare in Danimarca con la nazionale, e potrebbe andare in seria difficoltà; Manolo Gabbiadini, il giovane attacante blucerchiato aveva iniziato nel migliore dei modi il campionato segnando alcuni bei gol ma nelle ultime partite è sembrato un pò in difficoltà soprattutto dal punto di vista fisico.
    Hellas Verona-Parma (Domenica 20/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Juan Iturbe, tra i tanti che potevo consigliarvi della sorprendente squadra scaligera vi segnalo chiaramente l’uomo del momento, il nuovo idolo della tifoseria gialloblù che viene addirittura accostato all’inarrivabile Messi.Il suo magic moment potrebbe continuare contro la lenta difesa ducale; Marco Parolo, il centrocampista parmense, dopo una deludentissima ultima stagione, ha iniziato molto bene questo campionato e cercherà di ben figurare al Bentegodi anche se non sarà facile visto la forza del centrocampo della squadra allenata da Mandorlini.
    DA EVITARE: Alessandro Agostini, il laterale mancino dovrà scontrarsi probabilmente contro l’uomo più in forma della squadra di Donadoni e cioè Aleardo Rosi che ha mostrato nelle ultime uscite una condizione fisica eccellente; Amauri, il centravanti brasiliano sperava sicuramente in un inizio diverso, dato che sognava ancora la convocazione in nazionale, rientra dalla squalifica e sicuramente non avrà il ritmo partita.
    Sassuolo-Bologna (Domenica 20/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Luca Marrone, il centrocampista di scuola juventina, dopo aver risolto i suoi problemi fisici, esordisce finalmente in maglia neroverde e Di Francesco spera che possa dare un po di ordine alla manovara della sua squadra; Diego Laxalt, il giovane centrocampista in prestito dall’Inter ha mostrato, anche nell’ultima debacle contro il Verona, di avere personalità e voglia di dimostrare di poter giocare in una grande squadra.
    DA EVITARE: Reto Ziegler, il terzino svizzero sta molto deludendo in questo campionato e sicuramente il viaggio con la nazionale non gli avrà giovato.Domenica si troverà davanti il forte laterale austriaco Garics che potrebbe metterlo in difficoltà; Andrea Mantovani, il difensore rossoblù sta cambiando ruolo perchè da terzino sinistro adesso sta facendo il centrale nella difesa a 3 di Pioli, mostrando però ancora molte lacune e difficoltà di adattamento.
    Fiorentina-Juventus (Domenica 20/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Juan Cuadrado, il “pedalino” colombiano ha potuto saltare l’impegno con la sua nazionale e con la sua velocità e freschezza potrebbe creare molti problemi alla retroguardia bianconera che ha evidenziato difficoltà contro i giocatori veloci; Carlos Teves, l'”Apache” si esalta nelle grandi partite e questo è forse più importante del derby col Torino.La sosta gli ha fatto sicuramente visto che, nelle ultime uscite, ha mostrato un pò di stanchezza.
    DA EVITARE: Joaquin, il centrocampista spagnolo, visto le molte assenze, dovra addatarsi al ruolo di seconda punta che non gli è sicuramente congeniale; Mauricio Isla,il laterale cileno avrà l’occasione visto l’infortunio accorso Lichtsteiner ma non sarà una situazione facile dato che ha giocato in nazionale 90 minuti e l’importanza della partita potrebbe condizionarlo psicologicamente.
    Genoa-Chievo (Domenica 20/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Mario Santana, il laterale argentino sembra godere della fiducia del nuovo allenatore Gasperini e cercherà di sfruttarla per dimostrare di essere ancora un giocatore da serie A; Cyril Thereau, il centravanti francese sta entrando in condizione e, soprattutto in trasferta, sa essere micidiale.
    DA EVITARE: Luca Antonini, il pesante errore commesso al Massimino di Catania potrebbe condizionare l’ex terzino milanista che sembra già essere un lontano parente dall’Antonini che aveva esordito segnando nel derby; Ivan Radovanovic, il centrocampista serbo sta sprecando la grande occasione offertagli dal Chievo perchè, pur giocando quasi sempre titolare, non sta fornendo delle prestazioni all’altezza.Tra l’altro è quasi sempre ammonito.
    Torino-Inter (Domenica 20/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Paulo Vitor Barreto, l’attacante brasiliano è al rientro dalla squalifica per il calcioscommesse e Ventura, che lo adora, gli darà subito un’occasione.La voglia maturata in questi mesi di squalifica sarà la sua arma in più per fare una grande partita e magari anche un gol; Mateo Kovacic, il fantasista croato ha ormai lasciato alle spalle il brutto infortunio che lo ha condizionato nelle prime uscite del campionato.Mazzarri ha deciso di avanzarlo e dargli così la possibilità di esprimere liberamente tutto il suo talento.
    DA EVITARE: Matteo Darmian, il difensore granata dovrà addattarsi al ruolo di centrale difensivo e questo sicuramente gli impedirà di giocare una partita sufficiente, visto che è praticamente all’esordio in questo ruolo; Fredy Guarin,il nervosismo mostrato a San Siro quando ha risposto ai fischi dei tifosi, continua come ha dimostrato in nazionale dove è riuscito a farsi espellere rimediando due cartellini gialli in solo 4 minuti, è sicuramente una delle più grosse delusioni di questo inizio di campionato.

    Vi saluto augurandovi un buon fantacampionato a tutti e in bocca al lupo a tutti i fantallenatori.

     

    Guido Marco

  5. Consigli per il fantacalcio dal 06-10-2013 al 07-10-2013

    Leave a Comment

    fantacalcioSiamo ormai già giunti alla settima giornata di fantacampionato che finalmente si svolge senza il turno infrasettimanale che ha causato non pochi problemi a tutti i fantallenaori e che presenta diverse partite di cartello,come ad esempio Inter-Roma,Lazio-Fiorentina e Juventus-Milan.
    L’ultimo turno è stato caraterizzato dalla goleada della Roma contro il Bologna che ha permesso a ben 4 giocatori giallorossi (De Sanctis,Benatia,Florenzi e Gervinho) di finire nel top 11 di giornata. Nella formazione pertanto troviamo nell’ordine:De Sanctis (Roma);Benatia (Roma),Dias (Lazio),Gobbi (Parma);Candreva (Lazio),Castro (Catania),Florenzi (Roma),Vargas (Fiorentina);Gervinho (Roma),Denis (Atalanta),Pandev (Napoli).
    La Flop 11 di settimana ha solo due elementi della squadra felsinea ed è un po più varia: Curci (Bologna),Dramè (Chievo),Antonsson (Bologna),Gabriel Silva (Udinese),Gavazzi (Sampdoria),Kucka (Genoa),Aquilani (Fiorentina), Alvarez (Inter), Immobile (Torino), Matri (Milan), Calaiò (Genoa).
    Ma, senza ulteriori indugi, passiamo subito ad analizzare la prossima fantagiornata.
    Chievo Verona-Atalanta (Sabato 06/10/2013 ore 18.00)
    DA SCHIERARE: Cyril Thereau.L’attaccante francese sta attraversando un buon momento di forma come dimostra il bel gol realizzato alla Juve.Come la propria squadra sembra trasformato quando gioca al Bentegodi;Luca Cigarini.Il forte centrocampista dell’Atalanta ha dimostrato domenica, con una convincente prestazione, di aver dimenticato la squalifica inflittagli per l’ingiusta espulsione di Napoli, servendo anche un bel assist per il 2 a 0 di Denis.
    DA EVITARE: Boukary Dramè, il laterale sinistro della formazione scaligera non riesce ad esprimersi agli alti livelli mostrati la scorsa stagione e Domenica ha giocato una pessima partita a Catania che gli è anche valsa la presenza nel flop 11 settimanale; Guglielmo Stendardo, il centrale dopo un inizio scoppiettante caratterizzato anche da due gol, sta adesso attraversando un momento non molto brillante.Potrebbe soffrire molto Thereau.
    Inter-Roma (Sabato 06/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Esteban Cambiasso, il capitano della squadra guidata da Mazzarri sta vivendo una seconda giovinezza,gioca a tutto campo ed è anche tornato a segnare.Sarà tra quelli che beneficerà del riposo di una settimana intera dopo il tour de force della scorsa settimana; Daniele De Rossi, capitan futuro sta tornando ai livelli di gioco
    che gli appartengono.Nelle grandi partite sono gli uomini di forte personalità che devono prendere per mano la squadra e Sabato sera dovrà guidare la compagine giallorossa nella difficile trasferta di San Siro.
    DA EVITARE: Jonathan, il laterale brasiliano, dopo un inizio travolgente, è parso in evidente fase di flessione causata probabilmente dalla stanchezza e dal fatto che non era abituato a giocare ogni tre giorni con una tale intensità; Dodò, il giovane terzino avrà l’arduo compito di sostituire l’infortunato e grande ex della partia Maicon.Sabato sera si troverà davanti una squadra di qualità che vuol dimostrare a tutti che può competere le prime tre posizioni da Champions League se non addirittura per lo scudetto.
    Parma-Sassuolo (Domenica 07/10/2013 ore 12.30)
    DA SCHIERARE: Ludovic Biabiany, la freccia nera del Parma sta dimostrando, in questa inizio di stagione, come, le attenzioni di grandi squadre come la Juventus, siano giustificate.Nel posticipo di Lunedì ha fornito, negli ultimi minuti, un gran assist a Gobbi ed ha quindi dimostrato di essere fisicamente al top.Tra l’altro, probabilmente, verrà spostato dalla fascia destra in attacco al fianco di Cassano; Simone Zaza, il giovane centravanti neroverde, dopo il gran gol segnato al San Paolo di Napoli, sembra essersi ambientato nella massima categoria e potrebbe creare molti grattacapi alla lenta difesa ducale.
    DA EVITARE: Antonio Cassano, per la seconda settimana consecutiva il talento barese finisce in questa rubrica perchè anche a Firenze ha dimostrato di essere in difficoltà atletiche evidenti che lo portano anche a commettere errori banali che non appartengono ad un talento come lui; Davide Missiroli, il centrocampista calabrese fatica ad adattarsi alla nuova categoria ed ha mostrato, in queste prime giornate di campionato, notevoli difficoltà, peccato per i fantallenatori che speravano su una buona media voto e soprattutto a qualche gol che aveva sempre segnato nelle ultime stagioni.
    Bologna-Hellas Verona (Domenica 07/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Panagiotis Kone, il forte centrocampista ellenico sta confermando, questa stagione, di essere un giocatore fondamentale per la squadra di Pioli.I suoi inserimenti e il l’abilità aerea sui calci piazzati potrebbe permettergli anche di segnare; Juan Manuel Iturbe, il fantasista argentino giunto in prestito dal Porto ha subito dimostrato Domenica, all’esordio, tutte le sue qualità compresa quella balistica culminata con un gran gol su punizione.Con la sua velocità potrebbe sfruttare gli spazi che si creeranno per la necessità dei padroni di casa di ottenere i 3 punti.
    DA EVITARE: Mikael Antonsson, il centralone svedese ha fatto una disastrosa partita a Roma Domenica sera, causando direttamente almeno 3 gol giallorossi. Domenica se la vedrà con Toni che, per caratteristiche, dovrebbe agevolargli il lavoro ma potrebbe comunque pagare l’esperienza del centravanti gialloblù che sta attraversando una seconda primavera; Matteo Bianchetti, il difensore che è anche capitano dell’Under 21 ha esordito Domenica scorsa a causa dell’infortunio di capitan Moras e a Bologna ha l’occasione per guadagnare definitivamente un posto in squadra. Potrebbe soffrire la voglia dei padroni di casa di ottenere i 3 punti ma soprattutto la paura di sbagliare la grande occasione di guadagnare definitivamente il posto in squadra.
    Catania-Genoa (Domenica 07/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Gonzalo Bergessio, il centravanti argentino deve ancora trovare la via della rete in questo campionato, ma già Domenica, ci è andato vicino mancando di poco l’invitante pallone di Leto che poi si è tramutato nel gol del vantaggio. La forma ritrovata lo aiuterà probabilmente a trovare il gol contro i grifoni; Sime Vrsaljko il laterale croato ha iniziato il campionato in modo esemplare attirando anche le attenzioni dei grandi club italiani ed europei. Al Massimino si troverà di fronte il giovanissimo Biraghi e gli potrebbe far pesare la maggiore esperienza maturata anche nella nazionale croata.
    DA EVITARE: Mariano Izco, il capitano etneo è al rientro dopo un infortunio e dovrà cercare di limitare il suo ex compagno di squadra Francesco Lodi che, invece, proverà a farsi rimpiagere dai suoi ex sostenitori; Sebastian De Maio, il difensore francese è chiamato, per l’ennesima volta, a sostituire l’infortunato Manfredini.A differenza dell’esperto difensore italiano, il giovane centrale fatica ad inserirsi nella nostra massima serie.
    Napoli-Livorno (Domenica 07/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Marek Hamsik, l’asso slovacco ha faticato, come tutta la squadra, Martedì sera all’Emirates Stadium a Londra dopo aver saltato la vittoriosa trasferta di Genova contro i grifoni. Il Livorno si barricherà dietro e allora ci vorrà un invenzione o una magia del centrocampista slovacco per scardinare la retroguardia labronica; Andrea Luci, il capitano, dopo aver segnato un gol importantissimo al Picchi contro il Cagliari ha fornito un altra ottima prestazione a Verona, nonostante la sconfitta. La partita è molto complicata ma il 10 livornese, grazie alla sua personalità, fara sicuramente bella figura al San Paolo.
    DA EVITARE: Paolo Cannavaro, l’ormai storico capitano partenopeo ha definitivamente perso il posto da titolare a favore del brasiliano Britos. Le poche occasioni che ha avuto le ha sprecate malamente dimostrando di soffrire molto la mancanza di continuità e ritmo; Leandro Greco, il centrocampista scuola Roma era atteso da una stagione che rappresenta un importante crocevia per la sua carriera. Fino ad ora sono forse più le ombre delle luci. I fantallenatori si aspettano sicuramente ben altro e sperano anche in qualche gol visto che le punizioni dovrebbero essere una sua specialità.
    Sampdoria-Torino (Domencia 07/10/2013 ore 15.00)
    DA SCHIERARE: Nicola Pozzi, il centravanti blucerchiato ha la grande occasione, davanti al pubblico amico, di dimostrare che lui è una pedina fondamentale per la squadra allenata da Delio Rossi; Ciro Immobile, il giovane attacante granata non può, ormai, permettersi di sbagliare ancora, visto che nelle prime sei giornate non è riuscito ancora ad andare a segno e soprattutto non ha fornito prestazioni all’altezza della categoria.
    DA EVITARE: Gianluca Sansone, sono ormai diverse giornate che sta giocando al posto dell’infortunato Eder, ma non sta assolutamente sfruttando l’occasione dato che non è ancora andato in rete e non ha ancora raggiunto una sufficienza; Cesare Bovo, il difensore granata è obbligato a giocare questa partita, a causa di numerosi infortuni nella squadra di Ventura, nonostante non sia in perfette condizioni e questo potrebbe penalizzarlo notevolmente.
    Udinese-Cagliari (Domenica 07/10/2013 ore 15.00): Thomas Hertaux, il difensore francese, dopo un inizio di stagione condizionato da un infortunio, sta trovando la migliore condizione e gli alti voti ricevuti nelle ultime uscite confermano che questa potrebbe essere la sua definitiva consacrazione; Radja Naingollan, il forte centrocampista rossoblù è andato a segno nell’ultima partita nei minuti finali permettendo alla squadra sarda di raggiungere un insperato quanto importante pareggio contro l’Inter. Domani, sulle ali dell’entusiasmo, cercherà in ogni modo di ripetersi.
    DA EVITARE: Luis Muriel, strano trovare il talento colombiano in questa rubrica ma molto probabilmente Guidolin lo manderà in campo nonostante non abbia ancora recuperato al 100% dall’infortunio che gli ha fatto saltare la trasferta di Bergamo e lui ha sempre dimostrato che, quando non è al massimo della condizione, fatica a mostrae il suo enorme potenziale; Gabriele Perico, il terzino destro sta sostituendo Pisano che è ancora infortunato ma non sta mettendo in difficoltà mister Lopez perchè le prestazioni non sono state all’altezza della situazione.

    Juventus-Milan (Domenia 07/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Arturo Vidal, il fortissimo centrocampista cileno sa esaltarsi nelle grandi partite soprattutto nello stadio di casa e potrebbe far male alla squadra di Allegri con i suoi inserimenti; Robinho, l’attaccante brasiliano potrebbe mettere in difficoltà, con la sua agilità, la compassata retroguardia bianconera che soffre sempre i giocatori rapidi come il “pedalino” rossonero.
    DA EVITARE: Mauricio Isla, il laterale bianconero sarà chiamato a sostituire il titolarissimo Lichtsteiner che si è infortunato durante la partita pareggiata contro il Galatasaray e già, in quella occasione ha mostrato di non riuscire ad interpretare il ruolo del quinto di centrocampo in maniera adeguata; Alessandro Matri, ex dal dente avvelenato cercherà in tutti i modi di segnare, ma nelle ultime due uscite ha mostrato di avere le polveri bagnate, fallendo numerose occasioni da gol.
    LAZIO-FIORENTINA (Domenica 07/10/2013 ore 20.45)
    DA SCHIERARE: Sergio Floccari, il bomber ponentino sta sostituendo Klose da alcune settimane ma non è ancora riuscito a segnare in campionato, Giovedì, in Turchia, ha segnato due fondamentali reti in pochi minuti, dimostrando di essere in gran forma; Alberto Aquilani, il centrocampista romano sente particolarmente la partita che per lui è un derby, si è potuto riposare Giovedi sera in Ucraina e pertanto potrebbe sfruttare il riposo concessogli per riscattare l’opaca prestazione dell’ultima partita pareggiata col Parma a Firenze.
    DA EVITARE: Luis Pedro Cavanda, il terzino angolano è sottoposto ad un vero e proprio tour de force causato dai numerosi infortuni che stanno attanagliando la retroguardia biancoceleste e, gia nelle ultime uscite, ha dimostrato che una crescente stanchezza che ne condiziona il rendimento; Joaquin, il centrocampista spagnolo sta faticando ad inserirsi nel nostro campionato, e Domenica faticherà molto contro la rocciosa difesa biancoceleste.

    Non mi resta che salutarvi augurare un buon fantacampionato a tutti e mandare un grosso in bocca al lupo a tutti i fantallenatori.

    Guido Marco

Mistermanager.it © 2021 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Realizzazione siti internet www.christophermiani.it

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei