Tag Archive: benessere

  1. Sport, Alimentazione e Benessere: qual è lo stile di vita ideale?

    1 Comment

    (Aggiornato al 14/07/2020)

    Diete, integratori, attività fisica, trattamenti “miracolosi” e tanto altro…on-line si trovano veramente tante “ricette” (per “Vivere meglio”) con diversi punti in comune, ma anche peculiarità che originano da motivi commerciali, istituzionali o semplicemente legati alla tradizione. L’approfondimento di un concetto così complesso deve ovviamente prevedere un approccio top-down linee guida(cioè partendo da una visione generale del sistema, per poi scendere nel dettaglio nelle sue parti). Di conseguenza, con questo post (e con quelli che seguiranno) è nostra intenzione condividere (senza sostituirci al parere di specialisti in materia) gli elementi che emergono dalla bibliografia scientifica internazionale per ottimizzare lo stato di salute. Ma da dove partire per organizzare le informazioni scientifiche? Quali fonti scientifiche e/o governative preferire?…cominciamo rispondendo alla prima domanda:

    SCELTA DELLE INFORMAZIONI

    Partiamo con il definire il concetto di Salute…già dal 1948, l’OMS (Organizzazione Mondiale della sanità) ha definito la Salute come

    lo stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia.

    Quindi già nel secondo dopoguerra, viene riconosciuto a livello istituzionale l’unità psico-fisica! Per iniziare il nostro approfondimento partiamo quindi da presupposti un po’ macabri, ma essenziali: cioè le cause di morte! Gli ultimi dati dell’Istat risalgono al 2012; sotto riportiamo il grafico riassuntivo dell’ISTAT

    Cause di morte italia

    Com’è possibile vedere, le principali cause di morte sono connesse in primis a problematiche di natura cardiovascolare, poi i tumori e in misura sempre significative le malattie di origine cognitiva e quelle di natura respiratoria, ecc. Il secondo passo quindi è quello di analizzare le variabili evidenziate (soprattutto a livello preventivo) dagli Organi Governativi per evitare di andare incontro a queste problematiche. Le nostre fonti saranno:

    • America Heart Association: l’associazione cardiologica Americana, probabilmente l’organo mondiale più importante riguardo lo studio di queste malattie.
    • Centers of Disease Control and Prevention: il centro Americano per il controllo e la prevenzione di tutte le malattie: cancro, diabete, malattie infettive, diabete, malattie trasmesse sessualmente, ecc.
    • Alzheimer’s Association: l’associazione Americana per l’Alzheimer.
    • AIRC: l’efficiente Associazione Italiana per la ricerca sul Cancro.

    racolta informativaLE LINEE GUIDA

    Ovviamente è impossibile dare delle linee guida esaustive sulla salute in un unico post, ma è importare far notare che tutte queste, si possono raggruppare in 3 gruppi principali.

    • Modulazione dei “Comportamenti”: alimentazione, attività sportiva, mantenimento del peso corporeo, sono solo alcuni degli elementi della vita di ognuno di noi, che vanno “Modulati” al fine di ottimizzare da questi lo stato di salute e benessere.
    • Evitare comportamenti dannosi: se alcune variabili della vita vanno modulate (quelle sopra), altre sarebbe meglio evitarle completamente (o per lo meno rimanere sotto un livello di “soglia”). Tra queste troviamo il fumo, l’esposizione ad agenti inquinanti, le dipendenze, ecc.
    • Monitorizzazione delle variabili definite “a rischio”: i punti sopra non sono completamente sufficienti a garantire una salute e benessere completo, perché esistono alcune predisposizioni individuali (legate al proprio codice genetico) che facilitano l’insorgenza di problematiche anche in assenza di atteggiamenti dannosi. Proprio per questo, per diverse patologie esistono esami o screening che hanno lo scopo di individuare precocemente l’insorgenza di malattie, ad uno stadio in cui è più efficace la cura.

    Nei paragrafi successivi andremo analizzare in maggior dettaglio i 3 punti indicati sopra.

    1) MODULAZIONE DEI COMPORTAMENTI

    corsa e stile di vitaIl documento che più ci aiuta a definire al meglio questo punto è il “THE 2020 IMPACT GOAL”, il progetto a medio termine dell’American Hear Association (Associazione Americana per la salute Cardiovascolare), che si pone di ridurre del 20% (in cinque anni, dal 2015 al 2020) le morti e gli infarti nella popolazione Americana. Il progetto prevede 7 punti, alcuni del quali possono essere annoverati in quello che noi consideriamo “Modulazione dei comportamenti”, “atteggiamenti dannosi” e “Monitorizzazione delle variabili a rischio”. Tra i 7 punto del programma vediamo:

    • Pratica attività fisica: gli effetti dell’attività fisica sono dose dipendenti, cioè gli effetti benefici sono proporzionali al tempo dedicato fino ad una certa soglia (limite, diverso da persona a persona). Nel programma “THE 2020 IMPACT GOAL” sono consigliati almeno 150’ di attività moderata (o 75’ di attività vigorosa) per averne un beneficio minimo. Come poi vedremo nel post dedicato, la soglia oltre la quale i benefici si stabilizzano è da considerare da 2 a 5 volte la “dose minima” (Samits e coll 2011 e Arem e coll 2015), e arrivando anche oltre 10 volte questa dose, non si verificano problemi alla salute. A questo link potete vedere un’analisi dettagliata.
    • Segui una dieta corretta: vedi il nostro post dedicato all’argomento

    • Cura la quantità e la qualità del sonno: le evidenze che emergono dalla bibliografia internazionale confermano in via definitiva come un quantità inadeguata di sonno possa essere la causa di numerose malattie come il diabete, l’ipertensione, l’obesità e problematiche di tipo psichiatrico-comportamentale. Molte persone non conoscono quante ore dovrebbero dormire a notte per ottimizzare la propria salute, quali sono le corrette pratiche di igiene del sonno e non sanno riconoscere i segni e i sintomi del disturbo del sonno o che indicano che si sta dormendo troppo poco. Un adulto sano infatti, dovrebbe dormire (non semplicemente rimanere a letto) tra le 7-9 ore a notte, con ovvie differenze tra soggetto a soggetto. Nel nostro post dedicato all’argomento potete trovare tutte le indicazioni essenziali per ottimizzare questa importante fase della giornata.
    • Mantieni un peso adeguato: indicativamente viene consigliato di mantenere un BMI al di sotto di 25: il BMI (Body Mass Index, in Italiano l’Indice di Massa Corporea) si ottiene dividendo il peso (in Kg) per l’altezza (in metri) al quadrato. Alcuni autori indicano come tale limite dovrebbe essere leggermente inferiore e differenziato tra maschi e femmine. Questo indice è utilizzato per indicare come non si debba andare oltre una certa soglia di peso, per evitare di sfociare nel sovrappeso e nell’obesità, che sono 2 fattori di rischio per molte malattie.
    • Tieni controllata la pressione arteriosa: l’ipertensione è una malattia detta “silenziosa” perché non manifesta sintomi, ma ha gravi conseguenze a lungo termine. Una corretta alimentazione, un’attività fisica adeguata sono 2 variabili che influenzano positivamente la pressione arteriosa, ma è importante monitorarla perché esiste anche una componente di familiarità. È necessario il consulto medico quando le pressioni minima (diastolica) e massima (sistolica) vanno oltre un certo livello (rispettivamente 80/120 mmHg).
    • Mantieni la glicemia sotto i livelli di guardia: malgrado il diabete vada ad influenzare negativamente diversi organi, l’84% degli over65 diabetici muoiono per malattie cardiovascolari. “Fortunatamente” il diabete è una malattia che (se si individuano precocemente alcuni segni/sintomi) è facile da preventivare e da curare, se si tiene uno stile di vita (soprattutto alimentazione ed attività fisica) adeguato e una corretta terapia farmacologica.
    • Cercare di avere uno stile di vita sereno e felice, cercando di fronteggiare lo stress nella maniera più opportuna; non ci addentriamo ulteriormente in questo argomento perché richiederebbe diversi interventi da parte di personale qualificato in materia.

    2) EVITARE COMPORTAMENTI DANNOSI

    comportamenti dannosiEsistono comportamenti che andrebbero assolutamente evitati per evitare che certe variabili vadano a compromettere la propria salute. Sempre riferendoci al “THE 2020 IMPACT GOAL”, al “Piano di controllo e prevenzione Statunitense” e ai consigli dell’AIRC. riportiamo:

    • Evitare di fumare!
    • Mantenere il consumo di alcol sotto una certa soglia giornaliera: solitamente definita come l’equivalente di 120ml di vino (un bicchiere) per le donne e 260 ml per gli uomini; alcune tipologie di persone (donne incinta, bambini, adolescenti, ecc.) non dovrebbero consumarne, come non andrebbe consumato in determinate situazioni (prima di mettersi alla guida, ecc.). Ricordiamo comunque che anche questi introiti minimi possono far permanere l’alcol nel sangue per 4-5 ore, con conseguenti limitazioni per il recupero per chi fa sport.
    • Controllare l’esposizione al sole: malgrado i raggi ultravioletti abbiano importanti effetti benefici, è necessario (a seconda di diverse variabili) proteggersi in maniera adeguata.
    • Evitare l’uso di droghe e di sostanze dopanti.
    • Evitare rapporti sessuali “rischiosi” non protetti.
    • Quando possibile evitare l’esposizione ad inquinanti atmosferici, allo smog e al fumo da sigaretta.
    • Proteggersi al lavoro dagli agenti cancerogeni e tossici, rispettando le norme di protezione.

    3) MONITORAGGIO DELLE VARIABILI DEFINITE “A RISCHIO”

    efficienzaEccoci arrivati al terzo punto della nostra raccolta informativa; esistono variabili di natura genetica che possono influenzare il “destino” della salute di un individuo. Per questo motivo, le varie associazioni governative consigliano e progettano esami, screening e valutazioni a scopo preventivo, nei confronti di quelle malattie che in base all’età, sesso, familiarità ed altri elementi possono essere individuate (e curate) precocemente. Ovviamente riporteremo solo alcuni delle raccomandazioni più importanti; consultarsi con il proprio medico è fondamentale per il monitoraggio delle variabili a rischio. In base a quanto raccomandato dalle istituzioni governative già citate sopra (AHA, CDC e AIRC) elenchiamo:

    • Monitorizzazione di glicemia, pressione arteriosa (già citate sopra) e colesterolo.
    • Screening antitumorali: i più comuni sono quelli per il tumore del seno, del collo dell’utero, del colon-retto.
    • Tutti gli esami/accertamenti prescritti da personale medico che per età, sesso e situazioni particolari possono rilevarsi importanti per comprendere lo stato di rischio e salute del soggetto.

    CONCLUSIONI

    Con questa raccolta informativa abbiamo voluto dare una dimensione di quelle che possono essere le raccomandazioni per una vita salutare, considerando l’organismo umano nella sua unità mente-corpo. Ovviamente queste indicazioni vanno prese “cum grano salis” e non sostituiscono il parere e la prescrizione di personale medico; infatti non è stato tenuto in considerazione tutto lo spettro delle malattie possibili (mancano quelle di natura cognitiva, le malattie rare, ecc.), ma speriamo di aver stimolato la curiosità nell’approfondire quello che ci fa stare meglio. Abbiamo preso come esempio principale il “THE 2020 IMPACT GOAL” proprio perché in maniera semplice (con indicazioni che tutti possono seguire), stimola ad adottare quegli atteggiamenti che aiutano a vivere meglio. Ovviamente la conoscenza di questi elementi non è sufficiente, ma è assolutamente necessario avere il coraggio di fare scelte e proseguire verso la giusta direzione, anche quando sembra tutto tremendamente difficile.

    Di conseguenza è fondamentale per tutti i professionisti che lavorano nell’ambito della salute, far comprendere (con realismo e fiducia) alle persone con cui interagiscono, i piccoli e i grandi risultati ottenuti.

    Autore dell’articolo:  Melli Luca, istruttore Scuola Calcio A.S.D. Monticelli Terme 1960 ([email protected]) e Istruttore di Atletica leggera GS Toccalmatto.

  2. Novità nel campo dell’integrazione: Il Triangolo della Salute Kyäni™

    Leave a Comment

    Integrazione naturale per la nostra salute e miglioramento incredibile della performance sportiva: Kyani!

    “Il Triangolo della Salute Kyäni™ mantiene, difende, e ripara ogni cellula nel corpo. L’insieme dei tre prodotti è molto importante. Kyani Sunrise al mattino per un apporto multivitaminico, Kyani Nitro FX per stimolare la produzione di Ossido Nitrico e Kyani Sunset la sera per un apporto di Omega3 e Vitamina E. Kyäni è unico nel suo settore. Non c’è nessuna compagnia che propone Il Triangolo della Salute. Il modello che abbiamo creato offre salute globale.”

    Dr. Qutab, MBBS, DC, PhD, OMD

    sunrise NitroFX-HRF_thumb SSI prodotti ad alto impatto di Kyäni si basano sulla scienza all’avanguardia e sulla nutrizione. Il Triangolo della Salute di Kyäni™ è formato da Kyäni Sunrise™, Kyäni Sunset™, e Kyäni Nitro FX™. Questi prodotti apportano a te e alla tua famiglia i benefici testati dei Mirtilli Selvatici dell’Alaska, Tocotrienoli (la forma più potente di vitamina E), Omega-3 Acidi Grassi, e Ossido Nitrico tutti in un sistema facile da prendere.

    E’ stato dimostrato da prove scientifiche che ciascuno di questi ingredienti è efficace sul corpo umano.Vi invitiamo a conoscere meglio la potenza dei prodotti Kyäni provandoli!

    Il Potere del Supercibo

    Kyäni Sunrise™ offre a te e alla tua famiglia tutti i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno per mantenere un ottima salute grazie al potere dei Mirtilli Selvatici dell’Alaska e di nuovi supernutrienti supplementari. Con un prodotto, delizioso e facile da usare, il tuo corpo ottiene tutte le vitamine, minerali, e nutrienti di cui ha bisogno per vivere meglio.

     

     

    Mirtillo selvaggio dell’Alaska

    Una vera centrale elettrica anti-ossidante
    Promuove la salute del cuore, la funzione cognitiva

     

    Mirtillo Selvatico dell’Alaska
    Conosciuto come l’“Ormone della Giovinezza”
    Eccellente per la pelle, cuore, e cervello

     

    Lampone Rosso
    Funziona come anti-infiammatorio, anti-batterico, anti-fungino
    Sostiene una Sana Digestione

     

    Melograno
    Promuove la Salute del Cuore
    Potente Anti-ossidante

     

    Aloe Vera
    Conosciuto come il “Guaritore della Natura”
    Incoraggia la Flessibilità Articolare

     

    Noni
    Promuove la produzione di Ossido Nitrico che porta ad un aumento di energia
    Migliora il Sistema Immunitario

     

    Mirtillo Rosso
    Aiuta a mantenere sano il sistema digestivo
    Migliora le funzioni cognitive

     

    Wolfberry (Goji Berry)
    Aiuta a manterere sano il sistema immunitario
    Migliora l’assorbimento dei minerali

     

    Semi e pelle dell’uva
    Promuove la salute del cuore
    Contiene funzioni anti-virali e anti-inflammatorie

    Anti-ossidanti e Radicali Liberi

    Per definizione, i radicali liberi creano danni naturali o innaturali alla cellula.Quando la cellula è sotto stress i radicali liberi prendono in prestito un elettrone (a livello cellulare) da altre cellule, riducendo la nuova cellula ad un elettrone. Questo crea un circolo vizioso di formazione di radicali liberi.

    Mentre la formazione di radicali liberi è una pratica comune, i radicali liberi sono molto pericolosi e dannosi per l’organismo. Essi contribuiscono all’invecchiamento precoce, e altri danni al sistema. Gli antiossidanti aiutano a contrastare il circolo vizioso e dannoso dei radicali liberi, sacrificando i loro elettroni alle molecole bisognose in modo da non danneggiare ulterori cellule, proteggendole dai danni che portano a infiammazioni e malattie.

    Kyani Sunrise ™ è un potente anti-ossidante. Essendo solubile in acqua, questo prodotto anti-ossidante combatte i radicali liberi ovunque ci sia acqua nel corpo.

    E il nostro corpo è composto dall’80 per cento di acqua, per questo che Kyani Sunrise ™ può avere un grande impatto.

    Un’alimentazione sbagliata

    Uno studio condotto dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha rivelato che un numero significativo della popolazione degli Stati Uniti riceve ben sotto il 70% della dose giornaliera di riferimento degli Stati Uniti (RSI) per le vitamine A, C, B e minerali essenziali.

    Di conseguenza, il Journal of American Medical Association ha riferito, “Siccome la maggior parte delle persone non consumano una quantità ottimale di tutte le vitamine con la sola dieta, sarebbe prudente che tutta la popolazione adulta prendesse degli integratori vitaminici”.

    Un altro studio ha rilevato che utilizzando semplicemente un multivitaminico ad alta potenza come Kyani Sunrise ™ con vitamine A, C, ed E per sette anni abbassa i rischi di mortalità del 15 per cento!

    Fonti:

    Giustarini, D., et al, lo stress ossidativo e patologie umane:. Origine, link, di misura, i meccanismi, e biomarcatori. Crit Rev Clin Lab Sci. 2009, 46 (5-6) :241-81.

    JAMA. 2002 Giugno 19, 287 (23): 3127-3129 American Journal of Epidemiology 2000: 149-162

    Kyani benessere | Il business Kyani | Kyani Sunrise | Kyani Sunset | Kyani Nitro FX | Kyani Nitro Extreme | Utilizzo dei prodotti

    Contattaci per avere maggiori informazioni!

    [contact-form-7 404 "Non trovato"]
  3. La dieta del calciatore

    Leave a Comment

    Lo chef Gabriele Santolin consiglia

    L’alimentazione e la dieta del calciatore, così come per tanti altri sport, dovrebbe essere varia, equilibrata e specialmente attenta all’assumere determinati alimenti nei momenti giusti della giornata. Questo non basterà forse a diventare come Maradona, ma almeno aiuterà a sostenere gli sforzi fisici che la preparazione atletica e la partita richiedono.
    Da studi effettuati è emerso che molti giovani, anche nel giorno della partita, saltano la colazione, che è il pasto più importante della giornata e che è anche l’unico sostanzioso prima della gara. Questo, come è facile intuire, può facilmente portare a cali di prestazione durante la partita per la mancanza di “combustibile” all’interno della macchina-organismo, proprio perchè il nostro corpo è come un’auto e, senza benzina, non va lontano.
    Bisogna ricordarsi che è fondamentale non solo “cosa” si mangia ma anche “quando”. Prima di una partita, ad esempio, ci alimenteremo in modo leggero e con sostanze di rapido smaltimento che non stiano quindi a richiamare troppo sangue allo stomaco inficiando così la prestazione sportiva.
    Durante e dopo lo sforzo, ci preoccuperemo di riequilibrare i sali minerali che saranno andati perduti con acqua ad alto contenuto salino.
    Questa può essere una tabella alimentare da seguire per i calciatori, sia dilettanti che professionisti, ricordando che dosi e quantità vanno regolate in base al peso e all’altezza di ogni atleta.

    Colazione
    Cereali, pane (meglio se integrale) con miele o marmellata, latte con fiocchi d’avena, caffè o thè zuccherato.

    Spuntino
    Della frutta.

    Pranzo
    Una porzione di verdure crude di stagione come antipasto e dopo della pasta o del riso.

    Spuntino pomeridiano
    Della frutta.

    Cena
    Verdure crude, magari prima di una porzione di legumi, carne o pesce.

Mistermanager.it © 2021 - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Realizzazione siti internet www.christophermiani.it

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei