Un’attività sempre più considerata: la performance analysis

Quello della Match Analysis è un settore in continua evoluzione, sempre più discusso e commentato da media e addetti ai lavori.

Ne è una testimonianza il contributo trasmesso dalla trasmissione di Rai 1 “Superquark” del 10 luglio nel corso, con il quale si è descritto il “modus operandi” (a livello di analisi della performance), della squadra del Los Angeles Galaxy, impegnata nella  M.S.L. Statunitense.

Il club a stelle e strisce utilizza un sistema dato in concessione a tutte le società del massimo campionato di cui ho già parlato in un paragrafo del mio libro “Studiare gli avversari… e se stessi – Migliorare la prestazione con la Match Analysis”.

Esso è basato su un sistema di telecamere a presa grandangolare denominato “K2”, che consente sulla falsa riga del sistema a breve in commercio e distribuito da Sics (Tactical Camera), di prendere in considerazione tutto il terreno di gioco e non soltanto la porzione di esso esclusivamente limitrofo alla palla (come accade con la ripresa video tradizionale).

E’ un sistema già utilizzato da qualche tempo, anche da altre Aziende, ma che produce un’incidenza qualitativa della performance analysis, sicuramente maggiore  sia a livello tecnico-tattico, che fisico del singolo giocatore.

Il filmato: 

[vimeo]https://vimeo.com/100525165[/vimeo]

A cura di Claudio Damiani, Allenatore Uefa B, Match & Video Analyst 

vm-logo

 

Visite: 4053

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *