SuperKlose trascina la Germania, l’Uruguay rovina la festa all’Italia

Miro Klose segna un gol e due assist nel successo per 3-0 della Germania sull’Olanda, mentre l’Inghilterra spezza una lunghissima astinenza di vittorie contro la Svezia. Male la Francia, che è uscita tra i fischi del pubblico di Parigi dopo uno scialbo 0-0 con il Belgio. L’Uruguay ha vinto a Roma contro un Italia, a cui si aspettava una prova di forza più importante.

GERMANIA-OLANDA 3-0

La Germania ha battuto con un punteggio assai rotondo l’Olanda, nel big match della serata: un 3-0 che ha confermato i tedeschi come favoriti assoluti insieme alla Spagna per il prossimo campionato europeo e che hanno regalato una bella serata di calcio ai propri tifosi. Protagonista assoluto senza dubbio il “laziale” Miroslav Klose, autore di 2 assist e un gol, confermandosi oltre ad uno stato di forma eccezionale, anche un valore aggiunto pressochè indispensabile, in un team quello tedesco, che dietro a lui vede solo Gomez come prime punte che danno una certa garanzia. Alla sua 113a presenza, Klose ha prima firmato l’assist (bellissimo tocco al volo) per Muller dopo 15′. Poi Miroslav di testa ha messo a segno il suo 63o centro portandosi a 5 reri dal record di Gerd Muller. Il terzo gol che ha chiuso la gara al 66′ è stato di Ozil dopo un doppio scambio stretto con il solito Klose. L’Olanda? ha confermato di non essere in un grande periodo, dopo lo scialbo pareggio contro la Svizzera, pur con tutte le attenuanti degli infortuni del caso. Certo un 3-0 dalla Germania fa sempre male, soprattutto nella maniera in cui è maturato, ma conoscendo Van Marwijk però, reagiranno prontamente alla prossima opportunità.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=KjJDBv17g0Y#!

COSTARICA-SPAGNA 2-2
La squadra di Vicente del Bosque ha rischiato la sua quinta sconfitta nelle nove amichevoli disputate dalla conquista del titolo mondiale, con i padroni di casa avanti 2-0 dopo 41′ grazie alle reti di Randall Brenes e Joel Campbell. Le Furie Rosse hanno reagito nella ripresa e prima hanno accorciato le distanze con David Silva all’82’ e infine ci ha pensato Villa al gol del pareggio che su una punizione pennellata di Cazorla, ha battuto di testa il portiere costaricano

ITALIA-URUGUAY 0-1

Dopo sei risultati utili consecutivi, l’Italia è incappata in una sconfitta, la terza della gestione targata Cesare Prandelli. A Roma, nell’amichevole organizzata per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia, gli Azzurri si sono inchinati 1-0 all’Uruguay vincitore dell’ultima Coppa America e quarta all’ultima Coppa del Mondo: ha deciso la sfida dell’Olimpico un gol a freddo di Sebastián Fernández del Malaga, bravo a sfruttare al meglio una dormita della difesa azzurra sul cross da destra dell’ex juventinto Caceres

http://www.youtube.com/watch?v=ntGfBRz6Mnk&feature=related

INGHILTERRA-SVEZIA 1-0

Dopo 8 pareggi e 4 sconfitte nelle precedenti sfide, i “Leoni” hanno finalmente battuto la Svezia, grazie alla rete del giocatore del City Gareth Barry, complice la deviazione di Majstrovic (difensore del Celtic). Per la legge dei grandi numeri da segnalare che è stato il gol numero 2000 della nazionale inglese. Per la Svezia da registrare l’ennesima prova anonima con la sua nazionale di Zlatan Ibrahimovic

http://www.youtube.com/watch?v=89NTIx0u9Og
FRANCIA-BELGIO 0-0

E’ stato si raggiunto il 17o risultato utile, ma non è riuscita a convincere la nazionale di Blanc: a Stade Denis contro il Belgio è finita 0-0, dove i “galletti” si sono dimostrati poco ispirati, con i soli Benzema e Cabaye che nella ripresa hanno creato qualche occasione. Anche per il Belgio ci sono state opportunità, sopratutto quella ad un quarto d’ora con Mirallas che ha trovato prontissimo Hugo Lloris. Prossimo impegno per la Francia: 29 febbraio contro la Germania, e lii veramente si capiranno i progressi che Blanc spera, come ha detto nel post-partita, che si vedano. Intanto i gol latitano.


ALTRE PARTITE
A Lviv, Ucraina avanti con Milevskiy al 18′, nella ripresa l’Austria ha pareggiato al 26′ con un autogol di Kucher, poi ha deciso nel recupero Devic per il 2-1 conclusivo. A Esbjerg il derby scandinavo è stato in appannaggio della Danimarca, capace di recuperare il gol di Eremenko per superare la Finlandia con le reti, nel secondo tempo, di Agger (12′) e Bendtner (14′). Lussemburgo sconfitto di misura in casa dalla Svizzera: ha deciso Xhaka dopo soli 9′ di gioco. Bella vittoria invece per la Romania contro la Grecia: 3-1 il finale: ha aperto l’udinese Torje, poi la replica dell’ex interista Karagounis, poi Tanase e Chipciu hanno affossato gli ellenici. Reduce dalla sconfitta con l’Italia di venerdì, la Polonia si è riscattata superando 2-1 l’Ungheria: vantaggio di Brozek, pari magiaro con Priskin, poi l’autogol di Vanczak che ha regalato il sorriso agli uomini di Smuda.

Articolo scritto da Antonio Cupparo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *