Serie A 14 giornata: La Juve torna in testa, la Roma crolla a Firenze

vidal

La Juventus è ritornata in testa alla classifica battendo senza non pochi problemi il Cesena e ad effettuare il controsorpasso ai danni di Milan e Udinese, che hanno assaporato il primo posto nel week end. Il 2-0 ha portato le firme di Marchisio (alla 6a rete in campionato) e Vidal su rigore, entrambe nel secondo tenpo: per i primi 50′, infatti, la sfida è stata piuttosto equilibrata, con la Juventus incapace di bucare l’esperto Antonioli. Poi il gol del centrocampista, che ad oggi è il miglior marcatore del torneo bianconero. Da segnalare purtroppo l’infortunio di Del Piero, uscito per un vistoso taglio al volto, per l’esattezza, ferita lacero-contusa alla tempia sinistra: questa la diagnosi dello staff medico della Juventus per “Pinturicchio” costretto a uscire dopo otto minuti dal suo ingresso in campo nel secondo tempo dopo un duro intervento di Rossi a centrocampo. I bianconeri si presentaranno imbattuti nella prossima sfida dell’Olimpico contro una Roma che dovrà fare a meno di Bojan, Juan, e Gago, tutti e tre espulsi nella disfatta dell’Artemio Franchi: 3-0 per la Fiorentina e primo successo per Delio Rossi con la panchina viola. Gara che si era aperta nel ricordo dell’ex Socrates. Prima un rigore di Jovetic, quindi una rete di Gamberini e un altro rigore di Silva hanno chiuso l’incontro, ridando colore alla classifica dei toscani. Alla fine, considerando anche le espulsioni di Gago e Bojan, la Roma ha chiuso in otto uomini. Il Bologna ha battuto 1-0 il Siena al Dall’Ara ed ha raggiunto i bianconeri in classifica a quota 14. Decisiva, per i rossoblù, la terza rete in questo campionato di Marco Di Vaio, su assist magico di Diamanti, un gol che ha accorciato di molto le distanze nella zona medio-bassa della graduatoria. In questo contesto, si situano anche Chievo e Atalanta, che al Bentegodi hanno pareggiato 0-0, un match senza brividi. Nell’anticipo delle 12-30 il Cagliari con una prodezza di Ibarbo ha sbancato il Massimino di Catania. Domani sera ci sarà Lazio-Novara, mentre stasera c’è stato il posticipo tra Parma e Palermo di cui parleremo nel prossimo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *