Scommesse: come effettuare pronostici

Realizzare pronostici vincenti, significa effettuare pronostici che hanno un “Valore” elevato. Partendo da quanto esposto nel post dedicato alle Value Bet e prendendo spunto da alcuni siti del settore, in particolar modo Bettingnew24 (potete trovare l’elenco completo alla fine del post), cercheremo di dare le indicazioni di base per la strutturazione di un pronostico vincente. Ricordiamo che essere Tipster vincenti, non significa sistematicamente azzeccare tanti risultati, ma avere un guadagno a lungo termine; nell’immagine sotto infatti è possibile vedere un esempio dell’andamento delle scommesse di 2 tipster.

Com’è possibile vedere, il giocatore N° 2 ha vinto un numero maggiore di scommesse, ma alla fine è in perdita (scommettendo 1 euro a partita ne avrebbe vinti solo 3.77, con un ROI di -6%); il giocatore N° 1 invece ha vinto meno scommesse, ma è in guadagno (scommettendo 1 euro a partita ne avrebbe vinti 4.62, con un ROI del 15.5%). Questo significa che solo scommettendo su pronostici di valore sarà possibile avere un ROI (rendimento) positivo. Di conseguenza, qualsiasi pronostico deve essere legato alla quota corrispondente, indipendentemente che si giochino singole Value Bet, multiple al raddoppio, ecc. È altrettanto ovvia anche la scelta del Bookmaker che deve essere orientata verso 2 elementi principali:

1) Quote più alte rispetto alla media

2) Nessuna limitazione ai giocatori vincenti

Il miglior Bookmaker in assoluto è Pinnacle Sports, e in questo post potete leggerne il motivo.

Una volta compresi i requisiti di partenza fondamentali, non ci resta altro che analizzare i 3 STEP necessari per ottenere pronostici vincenti.

STEP N° 1: LA STRATEGIA

Nel nostro blog abbiamo approfondito diverse strategie diverse (le potete vedere nella pagina dedicata alle scommesse), in base al tipo di giocata (1X2, Over 2.5, ecc.), al mercato (tipo di campionati) o alle soluzioni (singola, progressiva al raddoppio, ecc.), ma sempre dirette alla scelta di Scommesse di Valore. La strategia è fondamentale, perché orienta lo scommettitore verso le ricerca delle fonti del pronostico. Ad esempio, per le nostre Value Bet sui campionati principali, abbiamo confrontato le quote con i pronostici percentuali del sito www.scibet.com, mentre per il progressivo al raddoppio abbiamo utilizzato www.prosoccer.eu.

STEP N° 2: SCELTA GREZZA DEL PRONOSTICO

Ho utilizzato il termine “scelta grezza”, perché è quello che più di altri dà l’idea di questa fase. Rappresenta praticamente il primo confronto tra la quota e il pronostico espresso in percentuale. Non ci dilunghiamo eccessivamente sulle modalità, perchè sviscerate ampiamente nel post dedicato alle Value Bet, in cui potete trovare anche il foglio di calcolo per individuare il valore delle scommesse (potete scaricarlo comunque anche a questo link). Esistono diversi siti gratuiti e a pagamento che forniscono pronostici, ma tutti si basano su algoritmi che tengono in considerazione delle partite passate per formare il pronostico percentuale. Ogni algoritmo utilizza diverse variabili (punti nelle ultime partite, punti in casa, punti fuoricasa, ecc.) dando ad essere un peso statistico diverso; questo è il motivo per cui non tutti gli algoritmi danno gli stessi pronostici con precisione.

Tra i vari presenti nel web, personalmente ritengo che i 2 migliori siano www.scibet.com e www.vitibet.com. Il primo l’abbiamo già visto nel post dedicato alle Value Bet, e si è dimostrato particolarmente affidabile per le partite dei 5 campionati maggiori, quando le squadre in casa favorite sono date a meno di 2; meno affidabile lo è per gli altri campionati e come previsione di altri parametri come gli over. Nella sezione del sito www.vitibet.com dedicata al calcio, vengono esposti i pronostici percentuali analogamente a scibet.com; con l’esperienza, mi è parso di comprendere come l’algoritmo di vitibet.com dia maggiore importanza ai recenti risultati delle squadre, mentre scibet.com alla classifica. L’utilizzo di entrambi, permette di avere un’idea più chiara del pronostico (perché fornita da 2 “punti di vista” diversi).

Il terzo ed ultimo sito che ci aiuta a fare una prima scrematura dei pronostici, sarà www.soccervista.com. Questo non fornisce pronostici percentuali, ma condensa, nella pagina dedicata ad ogni partita, altre informazioni interessanti come:

  • Classifiche
  • Scontri diretti
  • Comportamento ultime partite
  • Formazioni probabili, con infortunati e squalificati; questo tipo di informazioni è dato solo per le partite dei campionati principali ed è meno affidabile rispetto ad altri siti.
  • Caratteristiche dei singoli campionati; interessante perché permette di comprendere anche come alcuni campionati siano più “imprevedibili” di altri, facilitando l’orientamento delle proprie scelte.

Ovviamente tutte le informazioni di soccervista.com, vanno ad integrare il pronostico percentuale dato dagli altri 2 siti. Nel video sotto, potete vedere un’ampia descrizione della funzionalità di www.soccervista.com ed un esempio di come integrare le informazioni.

STEP N° 3: INTEGRAZIONE CON ALTRI PARAMETRI IMPORTANTI

Alla fine del secondo step, si può già arrivare alla formazione di un sufficiente pronostico, ma per avere qualcosa in più c’è da effettuare una fine scrematura, ottenuta da ulteriori informazioni che permettono di rifinire al meglio il pronostico. Prendendo spunto dall’articolo di Stefano Lodetti, citiamo:

  • Formazioni aggiornate, infortunati e squalificati: per avere maggior precisione su questo tipo di informazioni, il sito della Gazzetta è uno dei più attendibili per quanto riguarda la Serie A. Nei motori di ricerca (it), si riescono a trovare le formazioni della serie B e dei campionati esteri maggiori in lingua Italiana; per quanto riguarda invece i campionati esteri minori, probabilmente si riesce ad ottenere questo tipo di informazioni su siti di lingua estera, quindi non sempre facili da comprendere.
  • Precedenti incontri tra le squadre: è un tipo di informazione (peraltro ottenibile anche su soccervista.com) a cui molti tipster danno importanza, ma è relativa esclusivamente a 2 variabili, come il “fattore campo” e la modalità di affrontare la partita da parte dei 2 allenatori.
  • Situazione psicologia del gruppo: questa variabile è spesso legata a quanto la squadra segue l’allenatore; alcuni esempi lampanti del Campionato 2016/2017 li abbiamo ritrovati nel Leicester di Shakespeare (che ha sostituito Ranieri) e nell’Inter di Pioli (dopo l’esonero di De Boer). Entrambe, dopo il cambio di panchina, sembravano squadre completamente diverse da quelle allenate dal mister precedente, quindi tutti i pronostici provenienti dagli algoritmi (che si basavano su partite precedenti), dovevano essere interpretati e corretti in maniera adeguata. Non solo, prendendo sempre i casi di Inter e Leicester, quest’ultima ha cominciato ad avere un ottimo rendimento immediatamente dopo il cambio di panchina, mentre la squadra di Milano ha ingranato la “marcia giusta” solo dopo qualche match.
  • Stagionalità delle scommesse ed imprevedibilità dei campionati: potete trovare la descrizione di questi punti in fondo all’articolo dedicato alle Sure Bet nel paragrafo “suggerimenti per le puntate”.
  • Conoscere il calcio: sembra una frase banale, ma la profonda conoscenza della disciplina sulla quale si scommette è fondamentale! Ad esempio, nei turni infrasettimanali dei 5 campionati principali è più facile che i pronostici siano rispettati; questo avviene perché le squadre più forti, hanno rose che per quantità e qualità, sono strutturate per sopportare turni ravvicinati. Nei campionati minori, invece la differenza in questi termini è minima, e quindi le variabili che possono influenzare il risultato nei turni infrasettimanali (o ravvicinati) sono più difficili da prevedere ed integrare. Altri fattori che possono influenzare il risultato in relazione agli impegni sono i turni di Coppa e in particolar modo i turni delle nazionali (vedi grafico nell’articolo sulle Value Bet)
  • Conoscere i bookmaker: comprendere come i bookmaker fissano le quote iniziali e le modificano nel tempo è una delle competenze più fini dei migliori Tipster. Ad esempio le squadre di “nome” ad inizio campionato tendono sempre ad avere in media quote leggermente più basse rispetto alla loro potenzialità; la stessa cosa invece accade nella seconda parte di campionato per le capoliste della classifica. Per fare invece un esempio sulla variabilità delle quote, un elevato volume di giocate su una determinata quota, non farà altro che provocarne l’abbassamento.

Nell’immagine sotto potete vedere lo schema riassuntivo con i 3 step principali.

Possiamo quindi concludere che una strategia vincente, si basa su un pronostico efficace, che lo è tanto più si va “a fondo” nello studio della partita. Ovviamente ogni metodo deve essere utilizzato sul miglior bookmaker in circolazione, cioè Pinnacle sport, che offre le quote più alte sul mercato e non limita il conto ai giocatori vincenti!

Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre sperimentazione e sulle nostre pubblicazioni, iscrivetevi alla nostra newsletter (niente spam, lo odiamo quanto voi). Dopo aver inserito il tuo indirizzo e-mail, controlla nella tua casella di posta se ti è arrivata la mail di conferma (a volte arriva nella casella OFFERTE o PROMOZIONI).

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required


Per leggere tutte le altre nostre strategie sul betting online, vai alla nostra pagina principale dedicata alle scommesse

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

Autore dell’articolo: Luca Melli (melsh76@libero.it)

One Response to Scommesse: come effettuare pronostici

  1. cesare ha detto:

    ok

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *