Qualificazioni Euro 2012: Le gare di ritorno dei playoff completano le magnifiche 16

make gif animation
Il Trap porta l’Irlanda agli europei, dove gli è bastato il pareggio con l’Estonia. Sono passate Repubblica Ceca e Croazia. Una doppietta di Ronaldo è servito al Portogallo di scacciare i fantasmi contro la Bosnia. Da questa sera la griglia delle 16 squadre per Euro 2012 è stata completata

Dopo la sconfitta nella partita di andata per 0-3 serviva un miracolo alla Turchia per poter approdare ad Euro 2012, ed infatti come era logico aspettarsi agli uomini di Guus Hiddink non è però riuscita l’impresa. Allo Stadio Maksimir di Zagabria la sfida è finita a reti bianche con i croati che si solo limitati ad amministrare il risultato. Per i turchi ci si è messa pure la fortuna a voltargli le spalle, dopo che al 5o minuto Il discorso qualificazione poteva il pallone calciato da Umut Bulut si è andato ad infrangere sul palo con Pletikosa che poi si è superato su Kazim-Richards. La Turchia ha tenuto in mano le redini del gioco per larghi tratti, dimostrando però una certa imprecisione sotto porta. Al fischio finale ad esultare sono i ragazzi di Bilic, la Croazia, che con la rosa di giocatori di qualità che, potrebbe diventare un’avversario ostico per chi la incontrasse nel suo girone.

http://rutube.ru/tracks/5014189.html?v=2b7e6508e7415555525f4e3e70121f33&autoStart=true&bmstart=1000

Già sconfitto nella gara d’andata 2-0, il Montenegro di Brnicic non è riuscito a ribaltare il risultato nella decisiva sfida di Pogdorica ed anzi si è dovuto piegare nuovamente di fronte ad un’ottima Repubblica Ceca. Le stelle Jovetic e Vucinic a cui tutto il paese si aggrappava, non sono stati all’altezza. Il gol decisivo per i cechi ha portato la firma di Jiracek, che ha dieci minuti dal termine, ha perforato la difesa montenegrina, e ha dato alla squadra di Bilek, la certezza della qualificazione ad Euro 2012.

Immagine anteprima YouTube


Forte del 4-0 dell’andata, è andato tutto secondo pronostico per l’Irlanda che ha staccato il pass per Euro 2012. La gara, per gli uomini di Trapattoni, è sempre stata in discesa con Ward che al 31′ ha infranto anche gli ultimi sogni di rimonta dell’Estonia: infatti il giocatore del Wolverhampton, ha trovato il gol dell’1-0 ribadendo un rete un pallone respinto dal portiere estone su colpo di testa di Doyle. Al 57′ la magra consolazione del pareggio per gli estone ha portato la firma del suo giocatore più rappresentativo: il suo capitano Vassljiev, che ha battuto Given con un tiro dalla distanza.

Immagine anteprima YouTube

Una gara che vedendo lo score finale poteva sembrare già scontata e a senso unico, e invece i lusitani prima c’è stata la paura, poi grazie ad indiviualità di grande livello, hanno finito in goleada. Portoghesi in vantaggio già all’8′ con Cristiano Ronaldo che ha aperto le marcature con una gran punizione dai 25 metri. Il raddoppio è arrivato al 24′ con Nani che si è inventato un super gol dalla grande distanza. La Bosnia però non ha mollato e prima dell’intervallo ha riaperto il discorso qualificazione con Misimovic su rigore. Al 53′ ancora Cristiano Ronaldo sugli scudi ha segnato il 3-1 con un bel contropiede che si è concluso scartando anche Begovic, ma al 65′, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione del laziale Lulic, Spahic, in sospetto fuorigioco su passaggio di Maletic ha rimesso ogni discorso qualificazione in dubbio. Perà a questo punto si è scatenato il Portogallo che, con una doppietta di Helder Postiga ed un gran calcio di punizione di Veloso, che ha fatto il Ronaldo della situazione, ed ha chiuso i giochi sul 6-2 finale.

Immagine anteprima YouTube

LE MAGNIFICHE 16 DI EURO 2012

Fascia 1: Polonia, Ucraina, Spagna, Olanda

Fascia 2: Italia, Germania, Russia, Inghilterra

Fascia 3: Grecia, Svezia, Danimarca, Croazia

Fascia 4: Francia, Irlanda, Rep. Ceca, Portogallo

Articolo scritto da Antonio Cupparo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *