Nuovi talenti: Mikael Dyrestam, una forza della natura

 

 

Dalla Svezia arriva uno dei terzini sinistri più promettenti dell’intero panorama europeo. Ha 20 anni, gioca nel Goteborg, e si chiama Mikael Dyrestam

Soprannominato “Dyre”, Mykael Dyrestam è nato il 10 dicembre 1991 a Backa (Swe) quartiere di Goteborg. Di origini della Guinea (padre svedese e madre guineana) Dyrestam è cresciuto calcisticamente nella squadra biancoblu dove ha esordito da giovanissimo nella stagione 2009 totalizzando 17 al primo colpo. Nel febbraio 2010 nel corso del match amichevole contro l‘Aalborg, ha avuto un bruttissimo ai legamenti crociati del ginocchio che lo hanno tenuto fermo per quasi un anno. 


Dyrestam ha iniziato la sua carriera come centrale di difesa, poi col tempo prima si è adattato come laterale sinistro e poi evidentemente avendo certe caratteristiche non ha più cambiato. Già perchè questo possente giocatore (186 x 78) sembra nato per fare il terzino: un calciatore completissimo, dotato di un sinistro molto sensibile, abile nel passaggio e nel cross sempre puntale e preciso. Per la sua taglia, può sembrare a prima vista un pò lento, ma in realtà sa opporsi contro avversari rapidi, anche grazie ad un ottimo senso della posizione e nell’anticipo, oltre al colpo di testa, il tutto anche grazie ai suoi trascorsi da centrale, dove potrebbe tra l’altro riproporsi in un prossimo futuro. Se vogliamo trovargli un difettuccio, diciamo che a volte pecca in concentrazione nell’arco dei 90 minuti, e in alcuni frangenti si dimentica proprio di tornare in difesa, dopo un’azione d’attacco della sua squadra. A chi può servire? senz’altro alla Juventus: la Vecchia Signora avrebbe bisogno di un tipo cosi, abile sia in fase di spinta, che come centrale, visto che i vari Chiellini, Barzagli e Bonucci fanno impazzire i loro tifosi

PUNTI FORTI: Tecnica, Dribbling, Senso della posizione

PUNTI DEBOLI: Concentrazione

VALUTAZIONE: 4 mln

VOTO: 7

CURIOSITA’

CIBO: cucina thailandese

MUSICA: Hip Hop

AUTORE: John Steinbach

ATTORE: Denzel Washington

SPORTIVO: Kobe Bryant, Usain Bolt

 

 

 

 

 

COME SI DESCRIVE

Una persona tranquilla, che ama scherzare con gli amici. Se un giorno diventasse ricchissimo, si comprerebbe tutte macchine di lusso, ma aiuterebbe anche la ricerca per risolvere le malattie. Senza la musica non sa stare, sentire Eminem, Drake, lo rilassano tantissimo. Oltre alla cucina thailandese, non snobba la cucina italiana: ama la carbonara, anche se per i suoi gusti ci vorrebbe la margarina, per esaltare di più il gusto. Se non avesse vissuto in Svezia, gli sarebbe piaciuto vivere in Giamaica, per la temperatura e le belle donne. 

 

 

 

 

VIDEO

IL SUO PRIMO GOL AL MINUTO 0:47

Immagine anteprima YouTube

Articolo scritto da Antonio Cupparo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *