Ligue 1 tredicesima giornata: Pareggiano tutte in vetta, il Psg sempre primo, risale piano piano il Marsiglia

Una giornata quella della Ligue 1 che ha visto la frenata di tutte le big, ma che alla fine l’unica a sorridere è il Paris St Germain ancora capolista. Lilla fermato dalla sorpresa Evian.

IN PRIMO PIANO

 

BORDEAUX- PARIS ST. GERMAIN 1-1

GOUFFRAN FESTEGGIA L'IMMEDIATO PAREGGIO

Allo stadio Chaban Delmas di Bordeaux è andato in scena il match tra i padroni di casa e la superpotenza capitolina del Paris st Germain. Gli uomini di Kombuare sono partiti fortissimo passando dopo dieci minuti: angolo dalla destra di Nenè, pallone che è prima carambolato su Bodmer, poi sulla testa dell’ex juventino Momo Sissoko che ha battuto Carrasso. Sembrava che i parigini potessero dominare il match, e invece dopo appena tre minuti ecco che è arrivato il pareggio della banda di Francois Gillot: cavalcata sulla sinistra di Tremoulinas, cross vellutao del terzino,  il numero 9 Gouffran è salito più in alto di Sakho, è ha messo angolino basso di testa con Sirigu che pur allungandosi non ha potuto far niente. Nel replay successivo, si è però constatata una posizione irregolare di fuorigioco di Diabate che era nella stessa linea del cross. Non contento del pareggio due minuti dopo il Bordeaux ha avuto una grande occasione per passare a condurre con Plasil, che ha trovato l’ex rosanero Sirigu ad una parata fantastica deviando in angolo il destro da lontano del ceco. Dall’altra parte alla mezz’ora Nenè invece ha constatato i riflessi di Carrasso. Il resto del match è stato solo qualche azione di qua e di la, senza molta pericolosità: Menez a dir poco irritante ha solo messo confusione alle fasi d’attacco per i parigini, mentre Pastore possiamo dire che è andato ancora peggio, fuori dal gioco e soprattuto con scarsa voglia di mettersi in mostra ( sarà stata la posizione in campo dietro la sola punta, con Menez e Nene ai lati?).  Il solo Nenè, il migliore dei suoi in avanti ha cercato qualche sortita solitaria, ma Planus e c. hanno retto alla grande, anzi nei minuti finali con Tremoulinas (man on the match) che col suo sinistro pericolosissimo su punizione, ha messo paura alla squadra di Kombouare. Un pareggio quello del Paris St Germain che ha fatto rimanere inalterato il distacco della seconda: il Montpellier. Parigini che solo a tratti sono stati all’altezza, e partita sostanzialmente brutta, visto che è stata decisa solo nei primi minuti di gioco.

LE ALTRE PARTITE DELLA GIORNATA

L'ATTACCANTE DEL LIONE BRIAND

Il Lione ha perso in trasferta per 2-1 sul campo del Sochaux e ha perso pure così la possibilità di essere la protagonista nelle posizioni che contano. Un autorete di Cissokho sugli sviluppi di un calcio d’angolo ha permesso al Sochaux di portarsi in vantaggio al 10′, po il Lione ha risposto subito con un colpo di testa di Lacazette su cross di Gomis. Il mancato milanista Cissokho ha chiuso però malamente la partita provocando un fallo da rigore sul finire del primo tempo: Boudebouz ha trasformato il rigore per il 2-1. Il Lilla non è andato oltre il pareggio casalingo contro la sorpresa Evian: proprio la compagine “acquosa!!!” è passata in vantaggio in apertura con il talento tunisino Khelifa, che ha raccolto un passaggio in profondità poi ha messo il pallone alle spalle di Landreau. La squadra di Garcia ha arpionato il pari al 64′ con il neo-entrato Pedretti, ma alla fine non è riuscita a completare l’operazione rimonta. Il Montpellier non è andato oltre un pari in rimonta nella trasferta col Saint Etienne: padroni di casa in vantaggio al 32′ con Nicolita, al 57′ è arrivata la parziale reazione dell’undici di Girard con la rete di Marveaux.

LOIC REMY HA FIRMATO IL RIGORE FINALE

E’ risalito il Marsiglia, che ha superato in casa il Nizza per 2-0 e proseguendo cosi la scalata alla classifica con la terza vittoria di seguito, avendo 18 punti e l’ottava posizione: l’equilibrio si è sbloccato a venti minuti dal termine con Jordan Ayew che ha insaccato di testa su cross di Remy. Il raddoppio è arrivato nei minuti di recupero su calcio di rigore provocato da un altro Ayew: infatti Andre è stato fermato fallosamente in area, Remy dagli undici metri non ha perdonato il colombiano Ospina.

Nelle altre gare di giornata ci sono stati il pareggio per 1-1 tra Rennes e Valenciennes, con un botta e risposta Ekoko-Gomis, mentre il Nancy si è imposto di misura nei confronti del Brest, con a segno Jung per i “blanche” al 64′, Lesoimier ha firmato il momentaneo pareggio a cinque minuti dal termine, prima della rete di Niculae che ha dato la vittoria per i padroni di casa. Fattore campo favorevole anche per il Lorient che ha battuto 2-0 l’Ajaccio, il Caen 3-0 sul Dijon, e Auxerre che ha superato il Tolosa con le reti di Sanogo e Contout.

Articolo scritto da Antonio Cupparo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *