Liga spagnola 13a giornata: Prima sconfitta per il Barcellona, il Real adesso va in fuga

real madrid

 

E’ stata la settimana delle sconfitte di lusso, a partire dal Bayern Monaco, al Paris St. Germain. La più clamorosa si è consumata nella liga spagnola: infatti al Coliseum di Getafe è andata in scena la prima sconfitta del Barcellona, probabilmente alla peggiore partita degli ultimi tre anni, con Messi senz’altro alla peggiore prestazione della sua splendida carriera. Una sconfitta quella della compagine di Guardiola, che comunque non ha nascosto la grande prova del Getafe, capace nelle poche occasioni di mettere in apprensione la difesa blaugrana.

Il Barcellona ha fin dall’inizio come al solito dominato nel possesso palla, ma il 4-2-3-1 della squadra madrilena ha scombinato i piani di Guardiola. Grande delusione per la cronaca la performance di David Villa che sta attraversando da un bel pezzo un periodo no. Il gol partita del Getafe è stato siglato da Valera di testa, su assist da sinistra di Pablo Sarabia (pezzo pregiato della cantera del Real). Ad approfittare dello stop del Barca è stato naturalmente il Real Madrid, che sembra aver invertito le parti col Barcellona dello scorso anno: vittoria nel derby sull’Atletico Madrid, in un match che è stato “derby” solo nel primo tempo, anzi sono stati i Colchoneros a zittire il Bernabeu con Adrian Lopez. Cinque minuti dopo però le merengues hanno agguantato il pari con Cristiano Ronaldo su rigore. Nell’azione il portiere Courtuis è stato espulso e da quel momento è stato solo Real: in superiorità numerica Mourinho e C. hanno macinato una gran mole di gioco, con Benzema, Ronaldo e Di Maria, che hanno dato spettacolo. Prima l’argentino ha realizzato il gol del 2-1 a inizio ripresa, poi dopo appena 4 minuti dal suo ingresso, “el pepita” Higuain ha fatto tris dopo un errore di Godin. A dieci dal termine, Ronaldo realizza la sua doppietta, sempre su calcio di rigore (ormai è diventato il miglior specialista al mondo) facendo poker. Il Real ha incamerato altri tre punti, altro vantaggio sugli acerrimi rivali del Barcellona, mentre il conto alla rovescia per “il clasico” del 10 dicembre può avere inizio: sarà dopo molto tempo che molto probabilmente il Real lo giocherà da primo in classifica e da legggermente favorito. Sicuramente darà subito un verdetto sul proseguo della stagione. Il Valencia non ha sbagliato in casa del Rayo Vallecano e si è portata a casa altri tre punti portandosi a -1 dal Barcellona: ancora in gol il brasiliano Jonas nel primo tempo, al quale si è aggiunta la rete di Tino Costa ad inizio ripresa. Nel finale è arrivata la rete che ha accorciato le distanze per il Rayo firmata dal veterano Tamudo. Valencia che ha terminato la gara in dieci per la doppia ammonizione di Jordi Alba. Il Levante si è confermata quarta forza del campionato, prosegue il buon momento della formazione valenciana, rivelazione di questo inizio di stagione rifilando quattro reti allo Sporting Gijon, mantenendosi a una lunghezza dal Valencia. In zona Europa League sogna l’Osasuna grazie al successo sul campo dell’Espanyol firmato da Lamah e Nekounam mentre continua la crisi del Betis, che prima aveva rimontato due reti alla Real Sociedad con una doppietta di Pereira tra l’81’ e l’85’ ma che alla fine è stato beffato nei minuti di recupero da Martinez che ha siglato il gol del definitivo 3-2 per i baschi. Al San Mames si è verificata l’altra sorpresa della giornata, con la vittoria del Granada sul Bilbao, che veniva da un ottimo periodo: per gli andalusi gol partita firmato Lopez al 31′, e che gli permette di risalire per un attimo al china per la corsa alla salvezza, corsa che ha nelle gambe anche il Maiorca che nello scontro diretto ha battuto il Racing Santander per 2-1. Grazie a un rigore di Negredo al 23′ del primo tempo il Siviglia si è aggiudicato il posticipo domenicale contro il Saragozza , mentre del Monday Night di stasera ha visto il Malaga fare un bel balzo per la lotta in Champions League: il Villareal è stato battuto alla Rosaleda grazie a Toulalan dopo pochi minuti dall’inizio, poi il “sottomarino giallo” è pervenuto al pareggio con Reuben, ma nonostante l’inferiorità numerica (espulso Toulanan), i padroni di casa hanno avuto la meglio con il gol di Isco

RISULTATI E CLASSIFICA

Maiorca-Racing 2-1
Athletic Bilbao-Granada 0-1
Saragozza-Siviglia 0-1
Getafe-Barcellona 1-0
Levante-Sporting Gijón 4-0
Real Madrid-Atl Madrid 4-1
Rayo-Valencia 1-2
Espanyol-Osasuna 1-2
Betis-Real Sociedad 2-3
Málaga-Villarreal 2-1

 

     
Pti
G
V
N
P
GF
GS
DR
1.
34
13
11
1
1
46
10
+36
2.
28
13
8
4
1
38
7
+31
3.
27
13
8
3
2
21
13
+8
4.
26
13
8
2
3
23
12
+11
5.
23
13
7
2
4
17
16
+1
6.
21
13
5
6
2
13
10
+3
 
7.
18
13
4
6
3
16
25
-9
 
8.
17
13
4
5
4
19
16
+3
 
9.
17
13
5
2
6
10
15
-5
 
10.
16
13
4
4
5
15
15
0
 
11.
16
13
4
4
5
18
20
-2
 
12.
14
13
3
5
6
11
19
-8
 
13.
13
13
3
4
6
14
19
-5
 
14.
13
13
4
1
8
12
19
-7
 
15.
13
12
3
4
5
10
17
-7
 
16.
12
12
3
3
6
5
12
-7
 
17.
12
13
3
3
7
12
20
-8
18.
12
13
3
3
7
12
21
-9
19.
10
13
2
4
7
12
27
-15
20.
9
13
1
6
6
9
20
-11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *