Lassù qualcuno… non ci ama!

Balotelli e la Ferrari!

Qualcuno che abita ai piani alti, si è mai chiesto cosa succede ai piani bassi ?

Come si vive, come si sopravvive nel calcio minore ?

Ogni giorno è una battaglia, su più fronti, presidenti, genitori, allenatori, dirigenti, figure istituzionali e non ultimi i ragazzi. Un cocktail esplosivo che rischia ogni attimo di distruggere tutto il movimento.

Ma la passione, questa maledetta passione, ci fa ancora restare in piedi, annullando di volta in volta l’effetto deflagrante di questo ordigno.

AbeteNoi continuiamo a guardare i nostri fratelli più grandi che litigano per una torta, mentre noi continuiamo a vedere solo le briciole e alle volte nemmeno quelle.

Eppure il calcio dilettantistico è un’onda enorme, che muove migliaia e migliaia di persone, che ogni giorno, sacrificando tempo e denaro si danno da fare per far si che i loro ragazzi corrano dietro ad un pallone.

Loro, i nostri fratelli più grandi, con i loro vizi e i loro capricci, che indossano più maglie insieme, pronti a sfilarsele appena gli conviene.

Loro, i nostri fratelli più grandi, che hanno dimenticato, hanno cancellato i ricordi di chi li ha fatti arrivare lì.

Noi fratelli più piccoli che tra un mare di fango e polvere, con acqua fredda per le docce, con campi che ci sono e non ci sono, che troviamo chiusi per un capriccio politico.

Noi fratelli più piccoli che sudando e facendo cattivo sangue facciamo si che qualche presunto “campione” salga nella casa dei fratelli maggiori, senza che nessuno ci dica grazie, senza che nessuno ci incoraggi, sconosciuti, soli con la nostra maledetta e infinita passione.

Nicola Amandonico

One Response to Lassù qualcuno… non ci ama!

  1. Caro collega, a mio parere ciò che è sbagliato è attendersi qualcosa in cambio…..qualche riconoscimento o gratifica per il lavoro svolto…..noi siamo dei missionari …e come tutti i missionari francescani dobbiamo fare tutto per passione o meglio ispirazione divina…senza ..e dico senza pensare al ritorno materiale ed economico. Tu mi dirai : ma non chiediamo tanto…solo il minimo per esistere anche noi.
    Io ti rispondo : vivi in povertà e verrai nel regno dei cieli con me!!!
    A parte l’ ironia …sono d’ accordo con te ma se ti capiterà di passare al di là del “fiume” vedrai che magari anche te avrai difficoltà a ricordare da dove vieni e il calcio minore diventerà una flebile memoria d’ infanzia da tirar fuori , ogni tanto , quando ci capita di sfogliare i vecchi album delle foto.
    Consiglio: Fai tutto per sentirti meglio con te stesso e poi..quel che sarà sarà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *