L’agente di Lavezzi: “Non so se resterà a Napoli”

Il procuratore di Ezequiel Lavezzi è intervenuto questa mattina a Radio Crc parlando del futuro dell’attaccante argentino suo assistito, riuscendo a far tremare almeno per un momento i tifosi napoletani, il tutto non dopo essersi soffermato a parlare della splendida stagione del club partenopeo: “La notizia del Napoli in Champions è stata accolta con grande felicità anche in Argentina, adesso il Pocho sta aspettando una convocazione per la Coppa America e credo che arriverà. Probabile che questa volta Lavezzi giocherà anche titolare, magari vicino a Messi se quest’ultimo verrà schierato come prima punta. Il Pocho sulla fascia farebbe benissimo con davanti un punto di riferimento così talentuoso e dalle mille qualità come Messi.”

Impossibile poi non parlare di calciomercato, considerando che Lavezzi è un giocatore richiesto ed apprezzato da molte società: “Lavezzi andrà via da Napoli? Ora non lo so, non so dirvi nulla. Se arrivasse un’offerta molto allettante è ovvio che la valuteremo insieme alla società, dal canto suo il giocatore si trova benissimo a Napoli, sia con la società che con i tifosi, proprio per questo se non ci saranno colpi di scena penso che rimarrà.”

Le pretendenti del calciatore argentino sono sicuramente tante, sia in Italia che all’estero, tanto che il suo procuratore non si appresta a smentire l’interessamento di una big d’oltremanica: “Un’offerta dal Tottenham? Non posso nè confermare nè smentire, posso soltanto dire con certezza che Lavezzi è un giocatore seguito ed apprezzato da molti club europei. Due, tre squadre sono più interessate delle altre ma finora non c’è stata alcuna offerta concreta e non sono state messe sul tavolo trattative di alcun tipo. So che le squadre inglesi lo seguono con molto interesse, lo stesso non posso dire per il Milan perchè non mi trovate informato su quest’argomento, dovreste chiedere a Galliani. Per ora comunque Lavezzi non ha intenzione di andare via, a Napoli si sente un Re e con la Champions League che disputerà il prossimo anno i motivi per rimanere aumentano sensibilmente.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *