Inter, Branca: “Sanchez ci piace, Balotelli? Vedremo”

Nomi di sicuro effetto quelli che ruotano attorno all’orbita interista negli ultimi giorni, nomi in grado di emozionare e mandare in fibrillazione i tifosi soltanto con il pensiero di immaginarli vestire la casacca nerazzurra.

I calciatori stellari in questione chi sarebbero? Sanchez, Montolivo, Giuseppe Rossi, la stellina tedesca Sahin e colpo di scena, persino Mario Balotelli. Senza trascurare peraltro il talentuoso Ganso, brasiliano al centro di un vero e proprio derby di mercato fra Inter e Milan che forse ci accompagnerà tutta l’estate.

Di tutto questo ieri ha parlato Marco Branca, direttore tecnico del club nerazzurro, mentre tra gli altri Bosco Leite, il papà di Kakà, sbarcava a Milano per discutere del prossimo futuro del figlio, che con ogni probabilità lascerà Madrid nella prossima sessione di mercato. Branca dal canto suo non si tira indietro e pur non scoprendo prevedibilmente tutte le carte si dimostra fermo sulle sue idee: “Acquisteremo almeno quattro grandi giocatori”.

La voce di mercato più sensazionale a questo punto però è sicuramente quella che riguarda Mario Balotelli, in rotta di collisione col Manchester City e lo stesso Mancini dopo le ultime bravate, ed apparentemente sempre più vicino al Milan anche grazie alla figura del suo procuratore Mino Raiola, che più volte ha fatto intendere alla stampa di essere ad un passo dall’accordo con il club rossonero.

Mentre però Supermario viene descritto dai giornali inglesi con “vezzeggiativi” e nomignoli non propriamente lusinghieri, l’Inter torna ad interessarsi al suo ex pupillo sorprendendo un pò tutti e lasciando aperti scenari di mercato finora impensabili. Leonardo pare sarebbe molto felice di allenarlo nonostante il carattere turbolento e la possibilità di creare polemiche e scontenti nello spogliatoio, così come Moratti sarebbe felice di riaverlo alla sua corte considerando che ha sempre nutrito una particolare simpatia per l’irrequieto Balotelli.

L’ad rossonero Galliani poco tempo fa dichiarò che Supermario non riusciva ad esprimersi al massimo poichè “incompreso e bisognoso d’amore”, starà ora allo stesso Balotelli decidere se ritrovare l’habitat perfetto nell’Inter, dove ad attenderlo ci sarebbe un saggio e comprensivo Leonardo, o se dirigersi a Milanello dove probabilmente il cuore lo vuole condurre da anni.

Alessia Tonti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *