Ibrahimovic:”Il Milan è forte, ora vinciamo Scudetto e Coppa”

E’ un Ibra visibilmente deluso, per l’ennesima volta in Europa verrebbe da dire, quello che si rivolge ai giornalisti nel post-partita di Milan-Tottenham: “Sono molto dispiaciuto per l’eliminazione dalla Champions League perchè l’unica differenza fra Milan e Tottenham è stata che loro all’andata hanno fatto goal mentre noi no.Abbiamo creato tantissimo soprattutto nella partita di ritorno e quindi mi dispiace ancora di più di non essere passati al turno successivo,lo meritavamo. Ora però l’importante è non fare drammi e concentrarsi al fine di vincere Scudetto e Coppa Italia, due competizioni dove siamo lanciatissimi e possiamo fare molto bene.Oggi non ha vinto la squadra più forte di questo ne sono certo ma si sa il calcio è così,è fatto di fattori imponderabili che possono condannarti anche quando non lo meriti. Ora mancano 10-11 partite e dobbiamo impegnarci al massimo, se continuiamo con questo spirito potremo sicuramente toglierci delle soddisfazioni.”

Alla punta milanista fa eco l’amministratore delegato della società rossonera, Adriano Galliani:  “Credo di non poter rimproverare nulla al Milan, dobbiamo avere la maturità di accettare una sconfitta seppur sia arrivata dopo una prestazione buonissima che speravamo ci proiettasse verso la vittoria. Non abbiamo mai subito tiri in porta, c’è mancato solo il goal, sono molto ottimista per il proseguio del campionato perchè ho visto una squadra pronta,ben organizzata e molto concentrata. Penso che il calcio italiano non sia affatto in crisi,negli ultimi 10 anni ha vinto 3 Champions League,se quest’anno girerà male non è il caso di drammatizzare eccessivamente. Seppur mi costi ammetterlo (ride,si riferisce all’Inter ndr), abbiamo una squadra italiana che è persino Campione del mondo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *