Futuri campioni: Lewis Holtby.

Nato 18 settembre 1990 a Erkelenz che fa parte di uno dei distretti di Colonia, Holtby ha iniziato la sua carriera all’età di quattro anni con lo Sparta Gerderath. A undici anni si trasferisce nelle giovanili delBorussia Mönchengladbach, il quale si trasferisce all’Alemannia Aachen.Ha fatto la sua prima apparizione nella stagione 2007-08 quando è stato sostituito al minuto 80 per Mirko Casper nel 2-2 contro l’FC St. Pauli. Per il resto della stagione ha fatto soltanto un’altra presenza, nella sconfitta per 1-3 nell’ultimo match a Koblenz.

Il suo primo gol nell’Alemannia Aachen arriva il 5 dicembre 2008 contro il Monaco 1860. Il 15 febbraio 2009 ha segnato la sua prima doppietta nella vittoria per 6-2 in casa contro il Norimberga. Holtby lascia l’Alemannia Aachen dopo cinque anni e firma un contratto quadriennale con lo Schalke 04 fino al 30 giugno 2013. Il 29 gennaio 2010 è stato ceduto in prestito al VfL Bochum per ottenere maggiore esperienza. Nel maggio 2010, Holtby torna allo Schalke 04 e il 28 maggio 2010 viene prestato al FSV Mainz 05. E’ qui che arriva la definitiva consacrazione; le sue starordinarie prestazioni valgono alla squadra della Renania sette vittorie nelle prime sette partite di campionato contribuendo a questo nuovo record della Bundesliga.

Figlio di un militare inglese di Liverpool impiegato nelle basi nato tedesche,è cresciuto nelle palestre e nei campi di calcio delle caserme. Grande tifoso dell’Everton è cresciuto con il mito di Rooney ma in realtà Holtby di un esterno sinistro che sulla fascia ha un vero talento. E’ in grado di giocare anche alle spalle delle punte per sfruttare a pieno le sue grandi qualità tecniche.Molto veloce palla al piede,ricorda ai più il “tommasino” Hassler della Roma e grande ala della Germania campione del mondo a Italia 90′.
La differenza tra i due naturalmente è nel piede preferito: Holtby usa il sinistro in maniera superba,capace di passaggi filtranti anche in spazi super-ristretti,con la grande felicità dei suoi compagni di attacco. Punto fermo della nazionale under 21 tedesca fa parte della generazione d’oro a cui fanno parte Goetze,Grosskreutz,Hummels Sukuta-Pasu ecc… e che sta facendo sognare l’intero popolo
tedesco,che in attesa dei prossimi mondiali in Brasile,già pregusta una squadra da spettacolo.

Figlio di un militare inglese di Liverpool impiegato nelle basi nato tedesche,è cresciuto nelle palestre e nei campi di calcio delle caserme. Grande tifoso dell’Everton è cresciuto con il mito di Rooney ma in realtà Holtby di un esterno sinistro che sulla fascia ha un vero talento. E’ in grado di giocare anche alle spalle delle punte per sfruttare a pieno le sue grandi qualità tecniche.Molto veloce palla al piede,ricorda ai più il “tommasino” Hassler della Roma e grande ala della Germania campione del mondo a Italia 90′.

La differenza tra i due naturalmente è nel piede preferito:Holtby usa il sinistro in maniera superba,capace di passaggi filtranti anche in spazi super-ristretti,con la grande felicità dei suoi compagni di attacco. Punto fermo della nazionale under 21 tedesca fa parte della generazione d’oro a cui fanno parte Goetze,Grosskreutz,Hummels Sukuta-Pasu ecc… e che sta facendo sognare l’intero popolo tedesco,che in attesa dei prossimi mondiali in Brasile,già pregusta una squadra da spettacolo.

Antonio Cupparo (Email tony79h@gmail.com Blog http://footlandiapassion.blogspot.com/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *