Del Piero: “Juve non ti lascio!”

Una dichiarazione d’amore folle e incondizionato quella che ancora una volta capitan Alessandro Del piero fa alla sua Juventus, alla “sua” Signora con cui da 18 anni vive un idillio amoroso che proprio non accenna a svanire.

Alex tiene da sempre all’opinione e alla voce dei propri tifosi e anche oggi si è consegnato a loro in videochat sul canale della Juventus, dove ha potuto dialogare con i suoi fans e rassicurarli su eventuali scenari futuri: “Spero di poter giocare ancora a lungo e di dare sempre il massimo, perchè quando arriverà il momento di smettere lo sentirò e non occorrerà che ci pensi su. Per ora guardo al presente e alla prossima stagione, solo dopo il 2012 deciderò realmente se è il caso di lasciare o meno il calcio. Non so ancora cosa farò “da grande” perchè non ho mai pensato alla carriera da dirigente, nè tantomeno a quella di allenatore.. Negli ultimi 20 anni per me è esistito soltanto il calcio giocato, sono nato per indossare gli scarpini ai piedi ed in futuro chissà, potrebbe accadere di tutto.”

Del Piero si è poi soffermato a parlare del difficile momento attuale della Juventus, che dopo un inizio di stagione beneaugurante è ricaduta nelle solite problematiche, deludendo molto i tifosi che dopo lo scorso anno si aspettavano un campionato completamente diverso: “Penso che l’infortunio di Quagliarella sia stata la prima goccia a far traboccare il vaso. Stava facendo molto bene prima di farsi male, così come tutta la squadra, dopo di che c’è stato un forte sbandamento da parte di tutti e sicuramente il suo e gli altri infortuni ci hanno fortemente condizionato in maniera negativa. Purtroppo sono situazioni che nel calcio sono imponderabili benchè siano all’ordine del giorno, ci dispiace soltanto che la sfortuna ci abbia accompagnato per praticamente tutto il campionato.” Un pensiero del capitano bianconero va poi al nuovo stadio juventino che aprirà i battenti la prossima stagione, nel quale Del Piero spera di esserci per poterne assaporare tutta l’emozione: “Non so che effetto sarà giocare in uno stadio tutto nuovo e fatto su misura per noi, non so che emozione sarà ma penso che sarà un’esperienza assolutamente indimenticabile che spero di poter raccontare ai miei figli in futuro. Sono certo che il nuovo stadio inaugurerà un nuovo corso della Juventus che potrà far tornare felici e soddisfatti i nostri tifosi, perchè la loro sofferenza attuale è anche la nostra. Non sta a me valutare se alcuni miei compagni quest’anno non sono stati all’altezza, so solo che se a lungo andare risulta difficile trovare la quadratura del cerchio subentra un forte senso di frustrazione. L’augurio e la speranza è che si possa tornare a farsi incantare dalla vera Juventus, quella che ha fatto emozionare mezzo mondo negli anni passati, il più presto possibile.”

Parole di un cavaliere d’altri tempi che non abbandona la sua “Signora”.

Alessia Tonti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *