Colomba: “Giovinco è da Napoli”

giov
L’allenatore del Parma Franco Colomba ne è convinto: “la formica atomica” Giovinco è da grande squadra. Più precisamente da Napoli. Il richiamo della Champions League infatti per un calciatore così giovane e talentuoso è sicuramente forte, soprattutto dopo una stagione tornata a giocare finalmente ad alti livelli. Giovinco ha ritrovato quest’anno nel club emiliano un equilibrio e una serenità che gli hanno permesso di esprimersi nuovamente al massimo, differentemente dagli ultimi tempi nella Juventus, dove era spesso costretto alla panchina per scelte tecniche.
Colomba non ha dubbi: “Quando parliamo di Sebastian parliamo di giocatori con un grandissimo futuro davanti e con caratteristiche uniche che sicuramente fanno gola ai grandi club europei ed italiani. Napoli poi in questo momento rappresenta una meta molto appetibile considerando che dopo 21 anni tornerà a disputare la Champions League, la competizione più affascinante del mondo. Giovinco ha un grande talento, ha caratteristiche fisiche incredibili, seppur non saltino subito all’occhio, ed ha una reattività unica, salta l’uomo con facilità e reagisce bene ai falli. A Parma ha finalmente trovato la squadra giusta dove esprimersi e sono veramente felice per lui, e per noi ovvio, considerando che è stato uno di quelli a contribuire maggiormente alla nostra salvezza. Con il Napoli non ce lo vedrei male ed è giusto che un calciatore così giovane sia ambizioso ed aspiri sempre al meglio, ovvio che poi preferirei restasse con noi per almeno un altro anno.”
Franco Colomba intervenuto a Radio Crc ha espresso un parere anche sul favoloso campionato partenopeo: “Il Napoli ha uno splendido gruppo ma è ovvio che non sia stato solo quello a permettergli di arrivare così in alto. Se parlassi di Cavani sarei scontato perchè tutti sappiamo quali sono le sue pontenzialità, rimarcherei piuttosto le prestazioni del suo capitano Cannavaro, che per una larga parte della stagione si è espresso a livelli altissimi. Ha acquisito personalità rispetto agli ultimi anni ed ultimamente si è proposto anche come leader, fattore fondamentale per una squadra che aspira a piazze importanti. Ovviamente poi non posso evitare di menzionare Lavezzi, calciatore di grande estro e qualità, senza il quale il Napoli ha infatti spesso sofferto. Credo che in una stagione incredibilmente positiva come questa il merito sia un pò di tutti, non dimenticando il grande lavoro fatto sia da Mazzarri che dalla società al fine di rinforzare la rosa e renderla più competitiva ad ogni livello. La missione per ora è stata compiuta e faccio i miei complimenti a De Laurentiis.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *