Champions League: ai quarti sarà Inter-Schalke.

Sarà lo Schalke 04 l’avversario nei quarti di finale di Champions League dell’Inter.I campioni in carica infatti hanno scoperto oggi che dovranno scontrarsi e vincere contro i tedeschi, al fine di procedere in semifinale e mettere quindi un ulteriore tassello per la conservazione del titolo europeo più blasonato.

Il presidente Moratti si è mostrato fiducioso e soddisfatto, seppur affermi che ogni partita possa presentare delle insidie: “Ci scontriamo con un’altra squadra tedesca, ormai forse è scritto nel nostro destino e mi auguro che sia beneaugurante considerando come è andata nelle ultime due volte. Lo Schalke è una squadra dalla tradizione importante e se noi sottovalutassimo questa partita faremmo un errore enorme, che probabilmente sarebbe la causa della nostra conseguente uscita dalla competizione.”

Un pensiero del presidente nerazzurro in uscita dagli uffici della Saras va poi al derby milanese in programma il prossimo turno di campionato: “I nostri giocatori sono professionisti abituati a giocare partite determinanti l’una vicino all’altra, non è nè la prima nè l’ultima volta quindi credo che non ci sarà alcun problema. L’unica cosa che dovranno fare è cercare di mantenere la concentrazione ben salda in entrambi i match, perchè sono ambedue importantissimi per un soddisfacente proseguio della stagione.Se mi piacerebbe incontrare il Real Madrid in finale?Bèh già essere nuovamente in finale sarebbe un obiettivo favoloso, se poi ci sarà anche Josè Mourinho sarà solo che un piacere in più.”

Sulla sponda tedesca le reazioni sono state piuttosto moderate, nonostante si tema il fatto di incontrare subito i campioni in carica, come ammette il capitano dello Schalke Manuel Neuer: “Incontrare l’Inter  che lo scorso anno ha praticamente vinto tutto ai quarti non è certo una cosa facile, bisognerà rendere tutti al massimo cercando di sfruttare ogni occasione possibile a nostro vantaggio. Ora occorre cercare di non deprimerci guardando il bicchiere mezzo pieno perchè spesso giocare la gara d’andata fuori casa può essere un punto a favore, anche se la stessa Inter negli ottavi ha dimostrato il contrario perdendo a Milano e poi andando a vincere a Monaco  per 3-2. L’Inter ha giocatori fra i migliori al mondo, è una squadra piena di talento e qualità ma seppur questa gara risulti difficile credo non sia impossibile.” Per il bene del calcio italiano ovviamente speriamo che Neuer si sbagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *