Campionato serie A: Milan, Napoli, Inter ed Udinese per lo scudetto, conosciamole più da vicino

allegri

E’ una poltrona per quattro, è lo scudetto di serie A,  ma solo una tra Milan, Napoli, Inter ed Udinese la spunterà incoronandosi campione d’Italia a maggio.  La capolista Milan con una partita in meno ha 65 punti in classifica, segue il Napoli a pari merito dopo la vittoria riportata sul Bologna,  l’Inter a quota 63 che ieri ha vinto sul Chievo, mentre l’Udinese rimane ferma a 56 punti dopo la sconfitta rimediata contro la Roma .  Vediamole una ad una. Da un parte c’è “La più bella del reame”, la capolista, colei che è prima da oltre venti giornate, solitaria,  come tutte le belle le piace farsi ammirare e tutti le stanno dietro.

A volte perde punti in cammino e si lascia avvicinare dalle dirette inseguitrici ma  così vip e con eleganza, sul più bello scappa, come ha fatto domenica scorsa rifilando tre sberle all’Inter dopo averla cinicamente illusa del sorpasso e riallungando il distacco in classifica. Così bella da potersi permettere di lasciare a casa il suo gioiello più prezioso Ibrahimovic per sfoggiarne un’altro fatto di perle, perle di classe:  Pato

Un pò più sotto c’è “La romanticona”, il Napoli, la squadra che non molla mai, il cuore e l’ anima della serie A, lei che a volte supera l’immaginabile, capace di trasformare una partita che sembra persa. Lei la stella che sogna e fa sognare i propri tifosi, sulla carta ha una rosa meno pregiata di quella milanista ed interista ma splende di luce propria, col suo cuore ha dimostrato di poter arrivare ovunque.

Poi c’è l’Inter, “La vanitosa sazia”, che da inizio campionato si guarda e si compiace dei suoi titoli, fin troppo appagata è sembrata avere pochi stimoli fin da subiot. Nessun botto di calciomercato, le cose sono cambiate con l’arrivo di Leonardo nella panchina interista ed i nuovi acquisti Nagatomo, Pazzini, Kharja ma manca la cattiveria che c’era con Mourinho. Troppo piaciona spreca l’unica occasione che aveva per mettere una seria ipoteca al campionato: il derby. Sciupona!

Ed infine c’è lei, l’Udinese,  la più accativante, “La piccola Barcellona della serie A“, fa vedere un gioco spumeggiante, diverte e piace. Brillante e dinamica non annoia mai! Nelle mani di Sanchez e Di Natale fa vedere meraviglie. Però dopo le ultime due sconfitte rimediate con Lecce e Roma la vetta sembra sempre più lontana, ora il quarto posto è della Lazio che sale a 57 punti.

Valentina Ligas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *