“Back to back” partita: a pressione

Un’esercitazione dai più già adottata, creata da Jens Bangsbo, già vice allenatore della Juventus tra il 2001 e il 2004, ma modificata nei suoi aspetti pur mantenente la finalità metabolica legata all’allenamento aerobico.
Due squadre di egual numero di giocatori si affrontano in una partita in cui le due porte sono poste come in figura, con la parte posteriore rivolta l’una contro l’altra.
Ognuna delle due squadre dovrà difendere un porta e realizzare una rete sull’altra.
Per dare il contenuto allenante prestabilito al lavoro, le regole fondamentali di questa esercitazione sono le seguenti:

il gol è valido solo se tutta la squadra che lo ha realizzato si trova nel settore di campo ove è situata la porta avversaria, ovvero dove è avvenuto il gol;
Di conseguenza, se solo uno dei giocatori della squadra che ha subito la rete si trova nel settore opposto del campo o nell’area neutra (tra le due porte), il gol subito sarà doppio.

Se la palla esce dal perimetro del campo il gioco verrà ripreso immediatamente attraverso una rimessa laterale.
I portieri sono schierati ognuno con una delle due squadre e non appena giungono in possesso di palla avranno il compito di far dirigere i loro compagni nell’altra parte di campo per organizzare l’attacco alla porta opposta.

 

L’esercitazione ha un carattere prettamente aerobico e i tempi consigliati vengono suddivisi in 4 blocchi con determinate condizioni:
6′ in cui la palla venga trasmessasolo rasoterra;
6′ in cui il numero massimo dei tocchi consentito è pari a tre;
6′ in cui il gol deve essere scaturito da un cross proveniente dalle zone esterne del campo;
6′ senza alcuna condizione.

Tra un blocco e l’altro 1’00″ di recupero.
Materiale occorrente: casacche, palloni, possibilmente due porte mobili o in mancanza di esse 4 paletti per crearle.

Claudio Damiani

ss-logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *